In rete il leader PD è il più amato ma Berlusconi è in rimonta: l’analisi di Wired -

In rete il leader PD è il più amato ma Berlusconi è in rimonta: l’analisi di Wired

Quali sono i politici più amati? Per scoprirlo Wired Italia – nel numero in edicola da domani 1° febbraio – si è affidato a un gruppo di scienziati e alla Rete. Ha infatti chiesto a Voices from the Blogs (spinoff dell’Università degli studi di Milano che studia i social network per catturare il sentiment degli iscritti) di monitorare su Twitter l’opinione che gli italiani hanno sui protagonisti delle prossime elezioni. Il sentiment è una misura di popolarità relativa, ovvero indica la percentuale dei commenti positivi sulla totalità dei tweet riferiti a una singola persona. I risultati sono sorprendenti e parlano di un universo digitale – quello di Twitter, appunto – che non corrisponde necessariamente al numero di presenze in tv o sulle pagine dei giornali.

Il leader che registra la maggior percentuale di commenti positivi rispetto al totale dei tweet che lo riguardano è il candidato premier di “Fermare il Declino” Oscar Giannino (con l’86,3% di sentiment positivo). Al secondo posto troviamo Matteo Renzi (74,4%), nella top-five figurano anche Giorgia Meloni (66,5%), Beppe Grillo (61,6%) e Roberto Maroni (58,5%). Tra i principali candidati “premier guida”, invece, la classifica vede Bersani (43%) tallonato da Berlusconi (38,3%) e da Monti (35,4%).

La ricerca ha poi confrontato il grado di sentiment rilevato tra il 21 e il 27 gennaio con quello tra l’11 e il 17 dicembre dello scorso anno: il dato sorprendente è stata la rimonta di Berlusconi. Il leader del PDL ha saputo riguadagnare parte dei consensi (+14,9%) azzeccando una serie di presenze televisive. Bersani ha invece registrato un lieve calo
(-4,7%), dovuto forse anche ai recenti scandali del Monte dei Paschi di Siena. Cosa, questa, che ha avvantaggiato Grillo (cresciuto del 16,1%). E ancora Monti, anche lui in calo (-7,4%), e la Meloni con un aumento di cinguettii positivi (+15,5%).

Wired Italia ha dedicato la storia di copertina del numero di febbraio proprio ai matematici e agli scienziati che studiano la Rete e i suoi dati per offrire consigli ai politici e a chi ne delinea i programmi e le strategie.
Di seguito, la classifica: i valori registrati tra il 21 e il 27 gennaio e la variazione rispetto al sentiment dell’11-17 dicembre 2012.

Lifestyleblog.it

La redazione di Lifestyleblog.it

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P