Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Hi-Tech

eBay presenta numeri e tendenze del Natale 2012

Il Natale è da sempre un periodo cruciale per le famiglie italiane: i regali, la spesa, l’albero, le decorazioni in casa. Come l’affronteranno, gli italiani, quest’anno? Cosa cambierà, rispetto all’anno precedente? Una ricerca TNS, commissionata da eBay, lo rivela!

DONNE E NATALE

Ad occuparsi maggiormente dei vari aspetti del Natale sono le donne: l’80% delle intervistate dichiara, infatti, di occuparsi in gran parte dei preparativi natalizi, mentre il 28% degli uomini dichiara che a occuparsene è la partner. Vien da sé che nella stragrande maggioranza dei casi spetti al gentil sesso il compito di piccolo aiutante di Babbo Natale.

 

COSA VOGLIONO GLI ITALIANI E CHI FA IL REGALO MIGLIORE

La ricerca TNS per eBay rivela inoltre quali sono i gusti degli Italiani in tema di regali, perché è sempre complicato capire cosa veramente serve e cosa fa piacere ricevere. Il rischio di vedere il proprio regalo abbandonato o riciclato è alto (ma non bisogna preoccuparsi, si può sempre rivendere su eBay).

Il regalo che la maggior parte degli intervistati vorrebbe ricevere è un viaggio (24%), seguito da oggetti tecnologici, come navigatori, lettori mp3 o smartphone (12%) passando per il fashion con vestiti, scarpe e accessori, preferiti dall’11% degli intervistati, con una maggioranza, ovviamente, di donne sugli uomini (14% vs 9%).

Dall’altro lato gli intervistati hanno espresso le loro preferenze anche su quello che gradirebbero di meno in dono, e qui si trovano in cima alla classifica, con la stessa percentuale, gli oggetti per la casa, quali ad esempio i tostapane o gli aspirapolvere, i cosmetici, le calze e infine l’intimo; solo l’11% degli intervistati ha dichiarato di non gradire questi prodotti.

Gli italiani non si fanno però ingannare e non ripongono troppe aspettative in quello che riceveranno. Il 24% è convinto che riceverà abiti e accessori, seguito dal 10%, che attende cosmetici e prodotti per la cura personale, mentre a chiudere la classifica ci sono gli intramontabili libri, con il 9%.

Dalla ricerca emerge anche un dato curioso, ovvero chi è il migliore a fare i regali. Quasi la metà degli intervistati (48%) dichiara che il miglior regalo lo ricevono dal proprio partner, ma anche qui la percentuale tra uomo e donna si differenzia un po’ e conferma ancora una volta che il gentil sesso è più portato alle spese natalizie; la stessa percentuale, infatti, aumenta se a rispondere sono gli uomini (sale al 51%) e diminuisce se a rispondere sono le donne (scende al 44%).

Al secondo posto, nella speciale classifica dei migliori a fare regali ci sono i genitori: il 16% del campione ha dichiarato che è il loro pacchetto quello più apprezzato sotto l’albero.

Sull’ultimo gradino del podio ci sono i figli e i fratelli, che conquistano le preferenze del 7% degli intervistati.

NATALE: LA SPESA E I TEMPI DEL NATALE

La spesa prevista per Natale 2012, tra regali, cibo e casa sarà di circa 320 euro a testa, con una spesa media di poco più di 200 € per i regali e di circa 121 € per le decorazioni e il cibo.

La spesa per i regali viene differenziata a seconda del ricevente e quindi per componente della famiglia vengono spese cifre diverse:

Per poter far fronte a tutte le spese, bisogna pianificare correttamente: il 31% farà attenzione e cercherà di ridurre al minimo tutte le altre spese per poter sovvenzionare il Natale. Un previdente 20% risparmia durante tutto l’anno per avere maggiore disponibilità a Natale, mentre il 13% userà la tredicesima, aspettando quindi il mese di dicembre per affrontare tutte le spese.

In linea con queste tendenze, infatti, troviamo il dato relativo alla tempistica degli acquisti di Natale. Il 43% fa shopping durante il mese di dicembre, mentre solo il 22% inizia a pensare al Natale sin da novembre.

Rispetto al 2011, quando risultava essere il 18% degli intervistati a fare i regali all’ultimo momento (ovvero nell’ultima settimana), quest’anno la percentuale è scesa all’11%.

 

MOBILE: LA STELLA DEL NATALE 2012

Il mobile diventa, per il 43% degli italiani lo strumento che verrà maggiormente o ugualmente usato rispetto allo scorso anno.

Nel 2012 ci sarà un 15% che utilizzerà il cellulare per i propri acquisti natalizi e un 13% che farà shopping tramite iPad.

 

CHE FINE FANNO I REGALI DOPO NATALE

Che fine fanno i regali non graditi, dopo Natale?

Lo scorso anno eBay ha registrato una media di visite superiore nella giornata del 26 dicembre paragonandola a quella dei due giorni precedenti, con un incremento dei nuovi annunci: con una media durante la giornata di 14mila oggetti messi in vendita e un picco di 108mila tra le 10 e le 11 del mattino.

Secondo la ricerca TNS, il 34% degli italiani riceve mediamente 1-2 regali indesiderati ogni anno, per un valore medio degli oggetti di circa 54 €.

Secondo le risposte degli intervistati, i regali più deludenti e meno graditi, arrivano da suoceri e parenti acquisti: così dichiara  il 20% del campione coinvolto. A seguire parenti stretti e amici con una percentuale del 14%. In coda, con il 7% troviamo i colleghi..

Ben 2 milioni di italiani rivendono i regali indesiderati che ricevono: questo risulta essere un metodo profittevole, soprattutto per chi, come il 14% degli intervistati, ha ricevuto per ben due anni consecutivi lo stesso regalo indesiderato

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...