Connettiti con noi

Eventi

Red Bull Stratos: Missione Compiuta

Redazione

Pubblicato

il

Domenica mattina, dopo essere volato fino all’altitudine di 39.045 metri grazie ad un pallone aerostatico gonfiato con elio, Felix Baumgartner ha portato a termine un salto da record dal confine con lo Spazio, esattamente 65 anni dopo l’impresa di Chuck Yeager, il primo uomo a superare la barriera del suono a bordo di un aereo sperimentale con propulsione a razzo. Il quarantatreenne skydiver austriaco ha inoltre infranto altri due record (caduta libera da più alta quota, volo più alto per un pallone con equipaggio), lasciando quello per la caduta libera più lunga al detentore, il mentore del progetto Col. Joe Kittinger.

 

Baumgartner, grazie al suo paracadute, è atterrato senza rischi nel deserto del New Mexico dopo essere saltato dalla capsula spaziale da 39.045 metri ed essere precipitato verso la terra, toccando la velocità di 1342 km/h nel quasi vuoto della stratosfera prima di essere rallentato dall’impatto con l’atmosfera durante la caduta libera da 4 minuti e 20 secondi.

 

Il salto di Baumgartner è durato in tutto 9 minuti e 3 secondi. Innumerevoli persone in tutto il mondo hanno seguito in diretta, attraverso la TV ed internet, l’ascesa e il salto. Ad un certo punto, durante la caduta libera, Baumgartner ha cominciato a roteare vorticosamente, ma poi ha riacquistato prontamente il controllo del volo e poco dopo ha aperto il paracadute, facendo tirare un sospiro di sollievo ai membri della squadra a terra e ai milioni di spettatori di tutto il mondo.

 

Oggi è stata una giornata piena di imprevisti, come tutto il progetto del resto” ha dichiarato un evidentemente sollevato Baumgartner. “Abbiamo cominciato alla grande con un lancio perfetto, ma poi c’è stata un po’ di tensione a causa del problema con l’alimentatore del mio visore. L’uscita è stata come da programma, ma poi ho cominciato a roteare lentamente su me stesso. Ho pensato che avrei girato solo poche volte, ma poi la velocità di rotazione è aumentata. Ad un certo punto è stato davvero terribile, ho pensato che presto avrei perso conoscenza. Non ho sentito il bang sonico perché ero troppo concentrato a cercare di stabilizzarmi. Dobbiamo aspettare e vedere se ho davvero superato il muro del suono. È stato molto più duro di quanto avessi mai pensato.”

 

Baumgartner ed il suo team si sono allenati e preparati cinque anni per una missione progettata al fine di migliorare la conoscenza scientifica del comportamento del corpo umano esposto alle condizioni estreme dell’ambiente al confine con lo Spazio. Baumgartner ha dovuto subire parecchi ritardi a causa delle condizioni meteo prima di poter finalmente decollare nel cielo terso e senza vento di domenica mattina. Il team Red Bull Stratos che seguiva l’avvenimento dal Controllo Missione è esploso in un applauso spontaneo dopo il decollo del pallone.

 

*I dati dei record stabiliti dal salto sono in attesa di conferma dagli organi preposti.

Advertisement
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Ultime News

Barbara D'Urso Barbara D'Urso
Radio e Tv1 ora fa

Live non è la D’Urso: la puntata del 26 gennaio

Domenica 26 gennaio 2020, in prima serata su Canale 5, nuovo appuntamento con “LIVE – NON È LA D’URSO”, il programma...

Melaverde Melaverde
Radio e Tv17 ore fa

Melaverde, la puntata del 26 gennaio

Domenica 26 gennaio, alle ore 11.50 su Canale 5, Ellen Hidding e Vincenzo Venuto conducono un nuovo appuntamento con “Melaverde”...

Smartphone, telefonia e tariffe Smartphone, telefonia e tariffe
Telefonia1 giorno fa

WhatsApp, arriva la Dark Mode: come attivarla

Il numero di app per smartphone compatibili con la popolare Dark Mode continua ad aumentare giorno dopo giorno: attivare un...

Kinky Boots Kinky Boots
Cinema e Spettacolo1 giorno fa

Kinky Boots al Brancaccio di Roma: interviste ai protagonisti

Kinky Boots in scena al Teatro Brancaccio di Roma, dal 23 Gennaio al 26 Gennaio 2020. Regia di CLAUDIO INSEGNO, Marco...

Elodie Elodie
Radio e Tv2 giorni fa

Mal di testa, il nuovo singolo di Elodie

Esce oggi su tutte le piattaforme digitali Mal di testa feat. Fabri Fibra e prodotto da Neffa, l’inedito di Elodie....

Uno Mattina in famiglia Uno Mattina in famiglia
Radio e Tv2 giorni fa

Uno Mattina in Famiglia: le puntate del 25 e 26 gennaio

Ritorna il weekend e con esso l’attesissimo appuntamento televisivo con Uno Mattina in famiglia, in onda su Rai1 La trasmissione, fresca vincitrice...

Camila Raznovich Camila Raznovich
Radio e Tv2 giorni fa

Kilimangiaro: la puntata del 26 gennaio

Domenica 26 gennaio, alle 16.15 su Rai3, nuovo appuntamento con Camila Raznovich e il grande viaggio del Kilimangiaro. Ospiti della...

Quelli che il calcio Quelli che il calcio
Radio e Tv2 giorni fa

Quelli che il calcio, la puntata del 26 gennaio

Quella del 26 gennaio sarà una domenica di grandi vigilie a Quelli che il calcio, il programma di Rai2 in...

Mara Venier Mara Venier
Radio e Tv2 giorni fa

Domenica In: la puntata del 26 gennaio

Ventesima puntata di Domenica In, in onda domenica 26 gennaio alle 14.00 su Rai1 in diretta dagli Studi ‘Fabrizio Frizzi’...

Marco Liorni conduce ItaliaSì Marco Liorni conduce ItaliaSì
Radio e Tv2 giorni fa

Italia Sì, la puntata del 25 gennaio

Sabato 25 gennaio, alle 16.40, andrà in onda  il consueto appuntamento con Italia Sì, il podio del pomeriggio di Rai...

Più Lette