Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Presentata la nuova Honda CR-V

La nuova Honda CR-V, che debutterà sul mercato italiano quest’autunno, nasconde tantissime novità sotto una pelle non radicalmente diversa da quella della versione precedente. Il Suv della casa nipponica, giunto alla sua quarta generazione, si presenta adesso più leggero ma anche più resistente, più spazioso ma senza aumentare nelle dimensioni. La nuova CR-V è più efficiente e sarà dotata di nuove finiture e nuovi accessori che la renderanno più attraente per la clientela.

Quest’ultima generazione sarà la prima disponibile anche a sola trazione anteriore, anche se la maggior parte delle vetture che saranno vendute sarà a trazione integrale. Al lancio, i clienti potranno scegliere tra due motorizzazioni derivati dalla versione precedente: un 2 litri benzina i-VTEC da 155 CV e 152 Nm di coppia e un 2.2 i-DTEC da 155 CV e 350 Nm. Entrambe le motorizzazioni sono disponibili con un cambio manuale a sei marce o un cambio automatico con convertitore di coppia a 5 marce.

Le motorizzazioni saranno pur quelle della versione precedente, ma le emissioni sono diminuite di circa il 12%. Il motore diesel con cambio manuale avrà una media di emissioni pari a 149 g/km di CO2, invece di 173 g/km della versione precedente, mentre le emissioni del motore a benzina si abbassano da 192 g/km di CO2 a 173 g/km. Inizialmente solo il motore a benzina (le cui emissioni saranno di 168 g/km di CO2) sarà equipaggiato con la trazione anteriore ma successivamente, anche il nuovo 1.6 diesel adotterà questa soluzione.

L’aerodinamica della vettura è stata perfezionata, la casa nipponica dichiarando che la nuova CR-V è la vettura col minore coefficiente aerodinamico nel suo segmento. La vettura è 20 kilogrammi più leggera della versione precedente, nonostante i nuovi allestimenti. Lo Start & Stop sarà di serie su entrambe le motorizzazioni ed il sistema di trasferimento della trazione diventa elettronico invece che idraulico, riducendo il peso e aumentando allo stesso tempo l’efficacia. Come nella versione precedente, la CR-V sarà interamente a trazione anteriore, con la possibilità di trasferire 70% della coppia al retrotreno in caso di rilevamento di mancanza di aderenza. Una novità piccola ma intelligente rispetto alla versione precedente è quella riguardante la partenza da fermo: adesso la partenza avviene a quattro ruote motrici per aiutare in caso di scarsa aderenza, la trazione passando successivamente all’avantreno una volta in moto.

Così come la Honda CR-Z ibrida e la nuova Civic, anche la nuova CR-V è dotata di una modalità di guida “eco” che migliora il rendimento del motore, la reazione dell’acceleratore e le impostazione del climatizzatore in modo da massimizzare l’efficacia. Questo perché Honda è convinta che lo stile di guida di un autoveicolo pussa aumentare il risparmio di carburante del 20%.

Il nuovo telaio, dotato di montanti McPherson nella parte anteriore e sospensione posteriore indipendente, è più rigido per migliorare le prestazioni su strada e in caso di incidente.  Le nuove guarnizioni degli sportelli invece, insieme al nuovo isolamento acustico riducono il rumore interno di 3 decibel.

La nuova CR-V è più spaziosa della versione precedente senza però aumentare nelle dimensioni. Il sedile del guidatore è stato abbassato di un centimetro mentre il divano posteriore di 38 mm. Il volume di carico è adesso maggiore, il bagagliaio avendo una capienza di 589 litri mentre con i sedili posteriori abbassati si ottiene un volume di 1669. I miglioramenti continuano anche davanti: le prese elettriche diventano 2, i porta bicchieri 3, mentre lo schermo si sdoppia rendendo possibile la visione simultanea del navigatore e della radio/informazioni del computer di bordo. Tra gli accessori troviamo l’assistente di corsia, che utilizza telecamere per monitorare la posizione della vettura e aziona lo sterzo per mantenere la CR-V all’interno delle strisce bianche. L’Active Cruise Control mantiene la distanza di sicurezza dalla vettura davanti ed aziona i freni in caso di avvicinamento. Il controllo in discesa applica i freni per una discesa costante, mentre i fari si abbassano educatamente quando si incrociano altri veicoli.

Insomma, la nuova CR-V è un’evoluzione del vecchio modello, com’è giusto che sia, senza però stravolgere il mondo dell’automobilismo. E se non siete ancora persuasi dai miglioramenti e dalle novità della nuova CR-V, potete sempre optare per Honda CR-V usata della versione precedente, il cui prezzo d’acquisto precipiterà con il lancio del nuovo modello.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...