Connettiti con noi

Musica

Baby K: dal 15 dicembre il nuovo singolo “Aspettavo Solo Te”

Redazione

Pubblicato

il

Baby K torna con il nuovo singolo “Aspettavo Solo Te”

Dopo un’estate all’insegna di “Voglio ballare con te” pluripremiato con 3 platini (e vicinissimo al quarto), la hitmaker Baby K torna pronta a conquistare le classifiche invernali. Con “Aspettavo Solo Te” – nuovo singolo on air e negli store digitali da venerdì 15 dicembre, disponibile in pre-save su Spotify e in pre-order su iTunes da oggi 11 dicembre –  Baby K riporta in primo piano la forza della donna, passando attraverso la propria evoluzione e la propria crescita da ragazza combattiva a giovane donna più consapevole, artista riflessiva, intelligente, che sa cosa vuole.

 

Per me questo singolo segna una tappa importante della mia carriera; rispecchia la mia crescita e la mia maggiore consapevolezza artistica e personale.

Oggi sono sempre più convinta che ogni donna per affrontare la vita oltre a parole e fatti possa mostrare serenamente anche la propria femminilità, la propria seduzione e la propria dolcezza per difendersi, per vincere, per convincere”.

 

Aspettavo solo te – il significato della canzone

La sua evoluzione si riflette anche nel nuovo brano, dove l’artista racconta l’amore, l’amore di una giovane donna per il suo uomo, un uomo che ha atteso con devozione a cui ha dato il tempo di arrivare. È tutta la vita che aspettavo solo te / come a Natale la neve / come un amore che viene / come di notte le stelle / È tutta la vita che aspettavo solo te”.

Racconta di una donna pronta a mettere in gioco i suoi sentimenti senza paura di essere romantica e dolce, usando anche la sua femminilità e la seduzione senza per questo sentirsi meno forte o meno invulnerabile.

Per me ‘Aspettavo solo te’ riflette il mio stato d’animo, il punto in cui sono adesso”. Baby K

Il ritmo del brano è ipnotico, spazia tra generi diversi: con influenze come di consueto eclettiche che vanno dal reggaeton all’hip hop e alla musica urban. Anche con questo singolo Baby K si conferma un’artista capace di rendere internazionale la musica Pop. Dall’inizio della sua carriera infatti, la cantante incarna la società melting pot ed è una delle pochissime artiste italiane ad aver raggiunto importanti traguardi all’estero, con grandi successi che hanno raggiunto la vetta delle classifiche e che sono state trasmesse nelle radio di molti Paesi del mondo (Spagna, Argentina, Francia, Germania Svezia, Belgio, Marocco…).

L’artista conquista un record dopo l’altro con brani singoli che raggiungono numeri eccezionali.  In soli quattro anni dalla firma con la major Sony conquista 13 dischi di platino con tre sole hit: “Killer” (1 platino) “Roma Bangkok” (9 platini) e Voglio ballare con te” (3 platini, molto vicino al quarto).

 

I successi di Baby K

Un successo quello di Baby K che ha viaggiato di pari passo anche sul web: il videoclip “Roma Bangkok” è il più visto di sempre in Italia con oltre 200 milioni di visualizzazioni e Baby K è la prima artista italiana ad aver ricevuto la certificazione Vevo. Il suo canale con oltre 412 milioni di views complessive le assicura il titolo di artista femminile italiana con il maggior numero di visualizzazioni.

Commenti

commenti

Speciale Sanremo

SANREMOYOUNG – Ecco i 12 giovani cantanti in gara

Redazione

Pubblicato

il

Si sono conclusi ieri i casting di SANREMOYOUNG, nuovo programma RAI dedicato esclusivamente ai giovanissimi nati nel nuovo millennio, che andrà in onda in prime time su RAIUNO, per cinque venerdì, dal 16 febbraio al 16 marzo.
Oltre mille le domande di partecipazione giunte in un mese, con una prevalenza femminile, ma solo 12 giovani talenti sono riusciti a conquistare la commissione, composta dal direttore artistico Gianmarco Mazzi, dal Maestro Diego Basso e da Antonella Clerici.
Quest’anno, per la prima volta, le luci di Sanremo non si spegneranno con la conclusione della 68a edizione del Festival, il palcoscenico del Teatro Ariston continuerà a vivere grazie alle spettacolari voci degli astri nascenti della musica italiana.
La prima fase delle selezioni di SANREMOYOUNG è iniziata il 1° dicembre 2017 con l’invio delle iscrizioni online da parte di ragazzi nati dal 1° gennaio 2000. Tra i 1137 partecipanti, sono stati selezionati per le audizioni 68 teenager, provenienti da nord a sud, principalmente da Campania, Sicilia e Lombardia e un’adesione dalla Germania. 
Tutti i 12 cantanti selezionati si sfideranno sul palco dell’Ariston già dalla prima serata, interpretando canzoni famose composte da grandi autori ed eseguite da artisti italiani e internazionali, in gara o ospiti a Sanremo in 68 anni. Saranno giudicati dall’Academy – una giuria composta da personaggi della storia del Festival – e dal pubblico tramite il televoto.
Al termine di ciascuna serata, due cantanti saranno eliminati. 
29 gennaio 1951. In Italia nasce il Festival di Sanremo, primo vero talent della musica italiana. Dal 16 febbraio la RAI scriverà un nuovo capitolo della storia del Festival della canzone, affidando a giovanissimi, tra i 14 e i 17 anni, il compito di celebrare la musica più amata del nostro Paese. 
Per l’occasione il cast di giovani talenti, sarà accompagnato dalla SanremoYoung Orchestra, interamente composta da musicisti tra i 18 e i 25 anni, selezionati dal Maestro Diego Basso.

Ecco i 12 protagonisti della prima edizione di SANREMOYOUNG:

MATTEO MARKUS BOK – 14 anni
SHARON CAROCCIA – 15 anni
LEONARDO DE ANDREIS – 17 anni
ZAIRA ANGELA DI GRAZIA – 14 anni
OUIAM EL MRIEH – 17 anni
LUNA FARINA – 16 anni 
ALESSANDRO FRANCESCHINI – 14 anni
ELENA MANUELE – 15 anni
BIANCA MOCCIA – 14 anni
ELEONORA PIERI – 16 anni
RAFFAELE RENDA – 17 anni
ROCCO SCARANO – 17 anni
SANREMOYOUNG è un programma prodotto da RAI e diretto da Duccio Forzano. Le performance dei cantanti saranno arricchite dalle coreografie di Daniel Ezralow.
Radio 2 è la radio ufficiale di SANREMOYOUNG.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Musica

Giorgia: è uscito oggi il disco Oronero Live

Redazione

Pubblicato

il

Giorgia - Foto Bruno Bellini

Oggi, venerdì 19 gennaio, esce “ORONERO LIVE” (Microphonica/Sony Music Italy) di GIORGIAil meglio di “Oronero Tour” arricchito da due brani inediti: il singolo “Come Neve”, grande successo radiofonico già certificato oro (da FIMI / GfK Italia), e “Chiamami tu”.

ORONERO LIVE” è disponibile nella versione fisica nei seguenti formati:

–       CD LIVE contenente 13 successi live registrati durante il tour sold out di “Oronero” e due inediti prodotti da Michele Canova, “Come Neve”, in duetto con Marco Mengoni, e “Chiamami tu”;

–       DELUXE composto dal CD LIVE + l’album “Oronero” + DVD del live (concerto integrale + videoclip BSide: una versione esclusiva e del tutto inedita del video di “Come neve” con protagonisti Giorgia e Marco Mengoni);

–       DOPPIO VINILE contenente i 13 brani live e i 2 inediti.

 

Da oggi “ORONERO LIVE” è anche disponibile in download e streaming al seguente link: https://smi.lnk.to/GiorgiaOroneroLive

 

GIORGIA presenta “ORONERO LIVE” e incontra il pubblico in due appuntamenti instore: oggi, venerdì 19 gennaio, a La Feltrinelli di MILANO (Piazza Piemonte – ore 18.30) e domani, sabato 20 gennaio, alla Discoteca Laziale di ROMA (Via Giovanni Giolitti, 263 – ore 17.00).

 

Dal 2 marzo GIORGIA emozionerà di nuovo il suo pubblico con “ORONERO LIVE”, 6 imperdibili appuntamenti dal vivo per festeggiare un anno di grandissimi successi, che inaugurano la collaborazione con VIVO Concerti. Per la prima volta GIORGIA si esibirà su un palco centrale a 360°, in 3 dei più importanti palazzetti del Paese, a ROMA, MILANO e PADOVA, con una produzione unica grazie alla quale sarà possibile godersi lo show da qualsiasi settore delle location.

 

Queste le uniche date di “ORONERO LIVE”, prodotte e organizzate da VIVO Concerti (www.vivoconcerti.com):

2 e 3 marzo al PalaLottomatica di ROMA;

7 e 8 marzo al Mediolanum Forum di MILANO;

12 e 13 marzo allaKioene Arena di PADOVA.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Musica

Negramaro: La prima volta. Video e testo della canzone

Redazione

Pubblicato

il

Dopo aver conquistato il Disco di Platino con il brano “Fino all’imbrunire”, i negramaro tornano con il il nuovo singolo “La prima volta”, secondo estratto dall’album Amore che torni (Sugar) già certificato Disco di Platino.

“La prima volta” è un dialogo tra passato, presente e futuro (“e adesso non c’è niente al mondo/che possa somigliare in fondo/a quello che eravamo/a quello che ora siamo/a come noi saremo un giorno”). Niente potrà mai essere esattamente come una volta, e nemmeno come in questo preciso istante: ogni cosa è mutevole e in costruzione, una promessa intrinseca di bellezza. La canzone, scritta da Giuliano Sangiorgi, si muove tra elettronica e rock alla ricerca dell’equilibrio perfetto attraverso l’uso dei synth, qui grandi protagonisti della produzione.

Il brano è accompagnato dal videoclip diretto da Tiziano Russo, già regista di “Fino all’imbrunire”. Il video de “La prima volta” è un sequel, la seconda puntata della serie iniziata con il video precedente: ora le due protagoniste si ritrovano, sono due destini incrociati che a distanza di anni s’incontrano come fosse la prima volta, in un attimo di pura perfezione che lascia senza fiato.

Amore che Torni” è il settimo album di studio della band, un disco intenso con dodici canzoni potenti e capaci di passare con deflagrante disinvoltura dal rock dell’Oxfordshire alle dolenti durezze newyorchesi fino alla tradizione dei grandi cantautori italiani. Un sound unico e riconoscibile, 100% negramaro, in cui dominano gli arrangiamenti elettronici, ricercatissimi ed eleganti synth analogici e suoni di tastiere e archi.

L’album rappresenta un nuovo inizio per i negramaro, dopo un momento di abbandono, un breve addio che poteva essere la fine della band. Niente potrà mai essere esattamente come una volta, e nemmeno come in questo preciso istante: ogni cosa è mutevole e in costruzione, una promessa intrinseca di bellezza che ritroviamo anche nell’ultima pagina del booklet: BACK TO THE FUTURE, STILL TOGETHER!

La prima volta – Il video

 

La prima volta – Il testo della canzone dei Negramaro

Parlami di quando mi hai visto per la prima volta
ti ricordi a stento
o rivivi tutto come
come fosse allora?

avevo l’aria stanca
appeso ad una luna storta
o forse ero attento
a non perdermi negli occhi
nei tuoi occhi ancora
e ti ricordi il mondo
quanti giri su se stesso
era lento il tempo
o correva come un matto?

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

ti ricordi quando
mi hai ucciso per la prima volta
hai mirato al centro
e hai colpito un po’ per sbaglio
e per sbaglio hai vinto
e tremava il mondo
quanti giri su se stesso
sta scadendo il tempo
o mi rimani ancora accanto?

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

non ricordo quella volta
in cui ti ho visto ed eri un’altra
non ricordi quella volta
in cui mi hai tolto pure l’aria
non ricordo la tua faccia
quando hai fatto la mia smorfia
non ricordo la mia casa

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliarci in fondo
e quello che eravamo
adesso non lo siamo
e forse lo saremo un giorno
si ma adesso non ha senso il mondo
se con un gesto hai cancellato tutto
la storia che eravamo
i giorni che ora siamo
e l’assenza che saremo un giorno

parlami di quando
mi hai amato per la prima volta

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X