Connettiti con noi

Lifestyle

L’importanza di una sedia ergonomica per i tuoi figli

Redazione

Pubblicato

il

Quando si tratta dei tuoi cari​, specialmente i bambini​, ci si vuole assicurare che avranno il meglio a partire da abiti, gadget, scuola fino alla loro workstation! Una buona scrivania​, ad esempio deve essere sostenibile, senza tempo e il punto più importante è costituito da materiali di alta qualità. Di conseguenza non sono per nulla da sottovalutare le sedie per bambini.

Perché è importante una seduta ergonomica?

Siamo diventati molto più sensibili alla salute​ negli ultimi anni. Sedersi correttamente​ sta diventando sempre più importante nei momenti in cui i bambini stanno seduti​ sempre di più invece di muoversi andando in giro. Gli specialisti chiamano la seduta propriamente come: “seduta ergonomica”.
Il corpo non è stato progettato per stare fermo, ma per condurre una vita attiva, una vita in movimento. I bambini sono particolarmente sensibili​ alle sollecitazioni causate da lunghi periodi trascorsi seduti in posizioni inadeguate alla loro dimensione. Durante i suoi periodi sensibili di crescita​, l’organismo “crescente” ha bisogno di sedie​ che si adattano costantemente al corpo crescente.
Oggi, molti bambini soffrono​ di dolore cronico nelle mani, nel collo e nelle spalle, in alcuni casi si hanno lesioni ripetitive di movimento come la sindrome del tunnel carpale​. Molti di questi disturbi possono essere evitati e eliminati con un’attenzione adeguata alla postura​, l’uso corretto dello zaino​ e l’attenzione su come, e per quanto tempo, i bambini si trovano nelle loro workstation di computer.
Si ha così un’esigenza di aumentare la consapevolezza​ e di ridurre i rischi nell’ambiente scolastico​, come gli zaini pesanti​, le​ scrivanie,​ le​ sedie​ che non si adattano ai propri utenti e l’assenza di attività fisica durante il recesso.
La cura della postura di base​ è di fornire ad un bambino un letto con media fermezza​ e sedie con un buon supporto​, nonché insegnando loro a non ciondolare e nutrendo loro con una dieta equilibrata.
I genitori e gli insegnanti possono utilizzare i seguenti suggerimenti:

Utilizzo corretto dello zaino

● Assicurarsi che lo zaino del tuo bambino non pesa più del 10 per cento del suo peso corporeo. Uno zaino più pesante farà sì che il bambino si pieghi in avanti nel tentativo di sostenere il peso sulla schiena, piuttosto che sulle spalle.
● Uno zaino non dovrebbe mai pendere più di quattro centimetri sotto il girovita. Uno zaino che si blocca troppo in basso aumenta il peso sulle spalle, causando che il bambino si appoggi in avanti quando si cammina.
● Invita il tuo bambino di indossare entrambe le spalline. Il trascinamento di uno zaino per una cinghia può causare uno spostamento sproporzionato del peso da un lato, portando a spasmi muscolari del collo, nonché dolore alla schiena.
● Le spalline devono essere regolabili in modo che lo zaino possa essere montato sul corpo del tuo bambino. Le cinghie troppo sciolte possono causare che lo zaino caschi in modo scomodo e che causi dei disallineamenti e dolori spinali.

Ergonomia del computer

● Assicurarsi che la poltrona di lavoro del tuo bambino si adatti correttamente. Ci dovrebbero essere due pollici (5,08 centimetri) tra il bordo anteriore del sedile e le sue ginocchia. La sedia dovrebbe anche avere i supporti del braccio in modo che i gomiti poggiano entro un angolo che va da 70 a 135 gradi alla tastiera del computer.
● Le ginocchia di un bambino dovrebbero essere posizionate ad angolo approssimativo da 90 a 120 gradi. Per far ciò, i piedi possono essere posizionati su un poggiapiedi, una scatola, un sgabello o un oggetto simile.
● Limitare il tempo del tuo bambino al computer e assicurarsi di prendere pause periodiche durante il tempo trascorso al computer. Se il tuo bambino lamenta dolore e fa sforzo da sedersi davanti un computer o ad indossare uno zaino pesante, consultare un medico di chiropratica.

Un medico chiropratico​ può aiutare a alleviare il dolore del tuo bambino e aiutarti a prevenire lesioni. Un medico di chiropratica può anche offrire consigli su cambiamenti di stile di vita per mantenere la giovinezza adatta e sana. Come esperti nella salute della colonna vertebrale, i chiropratici possono diagnosticare le debolezze che potrebbero svilupparsi nella colonna vertebrale del tuo bambino prima che diventino problemi più gravi lungo la strada.

Commenti

commenti

Cinema e Spettacolo

8 film da vedere a Natale

Bruno Bellini

Pubblicato

il

8 classici per rivivere la magica atmosfera natalizia

Inizia il countdown per il Natale 2017. Nell’attesa di vivere questa festività, ecco per voi otto classici da rivedere. Alcuni sono stati già trasmessi in tv, tra cui il celebre “Mamma ho perso l’aereo”, che vi proponiamo al primo posto nella lista.

Quale il tuo film preferito dal mood natalizio? Se non lo trovi nella nostra lista, segnalacelo commentando l’articolo!

Mamma ho perso l’aereo

La famiglia McCallister si sta preparando per una vacanza di Natale a Parigi ma, nella fretta, dimentica il piccolo Kevin a casa. Il bambino è costretto a evitare l’assalto di due ladri che hanno preso di mira la casa. Nel frattempo i genitori fanno di tutto per rientrare. La vigilia di Natale Kevin riesce a sventare l’assalto dei due banditi, che vengono arrestati. Il giorno di Natale, finalmente, la famiglia si ricongiunge dopo mille peripezie.

Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York

Protagonista sempre la famiglia McCallister che, questa volta decide di passare le vacanze di Natale a Miami. Fortunatamente, il piccolo Kevin non viene lasciato a casa ma prende l’aereo sbagliato, destinazione New York.  Giunto lì, Kevin prenota una suite di lusso all’Hotel Plaza sfruttando la carta di credito dei genitori che, nel frattempo, contattano la polizia. A New York il piccolo ritrova i due ladri che vogliono vendicarsi in tutti i modi dell’arresto. Anche questa volta per Kevin le cose vanno bene e riesce a far arrestare i due malviventi oltre che ritrovare la propria famiglia.

Love Actually

Per un Natale all’insegna d’amore. L’amore è dappertutto è la sintesi del film: dieci storie d’amore unite dal contesto del periodo natalizio.

Miracolo nella 34ª strada

È uno dei remake del celeberrimo film Il miracolo della 34ª strada del 1947 diretto da George Seaton. Un altro film capace di ricreare quella magia dell’atmosfera del Natale. Viene narrata la storia di una bambina che vuole convincere sua madre circa l’esistenza di Babbo Natale.

L’amore non va in vacanza

Un altro film per vivere il Natale all’insegna del romanticismo.

Nightmare Before Christmas

Commenti

commenti

Continua a leggere

Eventi

Serata evento per i 10 anni della Onlus “La nuvola nella valigia”

betty

Pubblicato

il

Da

Fabrizio Cerusico ed Eusebio di Francesco

Una serata evento pensata e realizzata dal professor Fabrizio Cerusico medico ginecologo in occasione dei 10 anni di attività della Onlus “La nuvola nella valigia” di cui è fondatore e presidente.

Condotto da MARCO SIMEOLI, allievo e attore di Gigi Proietti e GRETA PIEROTTI, la Fata Ariele di Rai Yoyo, la serata del 4 dicembre ha visto sul palco la premiazione di mini-film interpretati da giovanissimi attori dai 5 ai 7 anni che hanno riproposto una rivisitazione dei film cult vincitori di Oscar.

I piccoli attori sono stati premiati da nomi noti delle istituzioni, sport e spettacolo.

Tra i personaggi intervenuti, Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma, l’avvocato Cataldo Calabretta e la giornalista Vittoriana Abate.

Nel corso della serata si sono esibite le piccole allieve della scuola del BALLETTO DI ROMA e la compagnia teatrale AMO,  mentre la Dott.ssa Stallone Tiziana, presidente della Cassa Ordine Biologi, ha introdotto la GIORNATA MANGIASANO, dedicata alle mamme ed ai bambini. Nel corso della serata è stata presentata la SPARTAN RACE BABY, una giornata dedicata allo sport per bambini organizzata da Alessandro Valobra della Functional Activity.

Ha partecipato il MAGO MAGICO ALIVERNINI.

Il ricavato della serata verrà devoluto alla Casa di cura “Santa Famiglia”, unica struttura mono specialistica in Italia di Ostetricia e Ginecologia, per la realizzazione di kit “baby Bag” destinati alle famiglie meno abbienti che decideranno di partorire presso la clinica.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Economia Finanza Industria

L’evoluzione del trading online fino a diventare fenomeno di massa

betty

Pubblicato

il

Da

Quante volte negli ultimi anni abbiamo sentito parlare di trading online? Con l’evoluzione digitale, infatti, sempre più persone si sono avvicinate a questo universo di infinite possibilità di guadagno. Ma di cosa si tratta? Fare trading online consiste, in pratica, nell’acquistare e vendere asset attraverso piattaforme di trading basate sull’utilizzo della rete internet.

Fino a qualche anno fa il mondo degli investimenti era riservato a pochi eletti. Oggi, invece, tutti lo possono fare. Prima, ad esempio, gli investitori e i trader che volevano investire, dovevano chiamare i servizi di mediazione (i broker finanziari) affinché compissero operazioni di trading per conto loro.

L’incaricato dell’investimento doveva anche confermare i costi di commissione per il compimento dell’operazione di trading. Una volta aver stabilito tutto ciò, il broker proseguiva con il piazzamento dell’operazione nel sistema collegato alla piazza di scambio, come il New York Stock Exchange (NYSE) o il NASDAQ o la Borsa di Milano.

Il cliente riceveva, quindi, in seguito una conferma tramite email dell’avvenuta operazione di trading e un prospetto mensile del suo conto, contenente la lista dei suoi investimenti. Se il cliente avesse poi voluto trasferire del denaro dal suo conto trading al suo conto corrente, e viceversa, avrebbe dovuto rivolgersi al broker anche per fare questa richiesta di transazione.

L’utilizzo del trading online è cresciuto esponenzialmente intorno alla fine degli anni ’90, parallelamente all’avvento della connessione Internet e dei computer che fornivano, a prezzi contenuti, prestazioni di qualità.

Oggi, dunque, tutto è più semplice e veloce grazie all’era digitale che ha consentito una costante crescita di investitori che usa in autonomia le piattaforme di trading online messe a disposizione dai vari broker presenti in rete. In questo modo sono stati ridotti i costi sia per gli investitori che per i broker e tante persone sono state incentivate nel cercare di investire.

Prima di misurarsi col trading online, però, bisogna studiare il mercato, capirne gli andamenti ed i movimenti dei mercati. Ci si può affidare ai consigli dei traders più esperti dai quali si possono ottenere informazioni molto utili su ogni mercato sul quale si desidera investire.

Capire il mercato scelto, quindi, è fondamentale prima di partire con gli investimenti. Per fare ciò bisogna non sottovalutare l’importante ruolo che svolge l’aspetto emotivo nel mondo del trading online. La pazienza, in questo caso, è un dono fondamentale per cercare di avere successo. Così come è importante non farsi prendere la mano in caso di vincita e mantenere la calma qualora i nostri investimenti dovessero andare male. Nel trading online le opportunità di profitto continueranno a presentarsi ogni giorno, ma se non si ha la pazienza di aspettarle si finirà per svuotare il proprio conto di trading prima che le operazioni più proficue abbiano il tempo di presentarsi. Al di là della fiducia in sè stessi, bisogna essere in grado di riconoscere i rischi associati in ogni operazione aperta. Si possono avere buone possibilità di guadagno, ma è importante capire che non esistono operazioni perfette e infallibili.

Come scegliere il broker

La scelta del broker dove cominciare a fare trading online è un passaggio di primaria importanza per avere successo. Innanzitutto bisogna affidarsi a broker affidabili e riconosciuti legalmente. Per fare ciò ci si può affidare, ad esempio, alla guida Plus500 e opinioni su blogfinanza.com.

Un fattore importante da valutare per scegliere un buon broker per il Forex è il Conto demo. Quest’ultimo consente di fare pratica quando si è agli inizi senza rischiare i propri soldi reali. Anche in questo caso i Conto demo offerti variano da Broker a Broker. C’è chi fissa un determinato importo, chi un limite di tempo prestabilito.

Il conto demo può essere molto utile per allenarsi a fare trading online, prima di cominciare ad investire soldi eri. Se lo si prende come un gioco non si capiranno mai le reali dinamiche del mercato del trading online. Altra questione da valutare attentamente per scegliere una piattaforma per il trading è vedere se essa non applica commissioni e spese fisse. Bisogna prestare molta attenzione allo Spread che offre. Lo spread di un broker è la commissione che il broker addebita in fase di elaborazione dell’operazione al suo utente iscritto. Generalmente sul mercato la media proposta dai broker è sui 2-3 pips per ciascuna valuta in modalità fissa, e su una media di 2,2 in modalità mobile o variabile.

Molto importante è l’assistenza clienti che deve essere il punto di forza di ogni società che vende beni o servizi. Se si ha un problema si deve avere l’opportunità di rivolgersi ad un servizio clienti efficiente e veloce. L’assistenza clienti deve essere continua (almeno 5 giorni su 7 e H24, o al limite 7 su 7 e con qualche ora giornaliera in meno) e in italiano. Inoltre, deve essere raggiungibile in più modi: chat interna al sito, telefono, mail.

Insomma, fare trading online può sembrare semplice, ma non lo è. Bisogna avere tutto sotto controllo prima di lanciarsi in questa nuova interessante sfida che potrebbe farci guadagnare non poco.

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X