Connettiti con noi

Food & Beverage

La prima colazione: cosa c’è da sapere

betty

Pubblicato

il

La prima colazione

La prima colazione: pronti, partenza, via!

La prima colazione è il primo importante passo della giornata: un grande appuntamento a cui è bene non mancare. Educare alle buone abitudini è un buon punto di partenza per alimentarsi in modo corretto seguendo piccole accortezze per ricavarne i migliori benefici, fisici e mentali. Ed è proprio questo che si prefigge il progetto “Cuore di Zuppa” (www.cuoredizuppa.it), attivo sul territorio milanese, che dal 2016 ha portato nelle scuole primarie e secondarie di I grado veri e propri spunti educativi per scoprire i segreti di una buona alimentazione. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Patrizia Bollo, Dietista e Professore di Eco-etologia della nutrizione presso l’Università degli Studi di Milano, oltre che da anni collaboratrice della onlus Cuore e Parole (www.cuoreparole.org), associazione impegnata nella prevenzione del disagio giovanile e capofila del progetto di educazione alla salute attivo a Milano.

La prima colazione

La prima colazione

Cos’è la prima colazione?

È  il pasto più importante della giornata perché il primo dopo il lungo digiuno notturno. Ha il ruolo di reintegrare tutte le perdite, anche quelle energetiche, avvenute durante la notte e fornire i nutrienti necessari per affrontare la mattinata. Inoltre è stato dimostrato scientificamente che se il primo pasto è completo e bilanciato si sarà portati istintivamente a scegliere i pasti successivi in modo più equilibrato e salutare.

 

La prima colazione è uguale nella stagione calda e fredda?

Nel corso di estati molto calde, paradossalmente, la colazione potrebbe essere più ricca di quella dell’inverno, in quanto nelle prime ore del mattino, quando la temperatura non è ancora troppo elevata, si riesce a mangiare con più appetito rispetto al resto della giornata. 

 

Cosa non può mancare sul tavolo della prima colazione dei bambini in estate?

Dovrebbero sempre esserci latte o yogurt, carboidrati complessi, come pane o fette biscottate, e poi piccole quote di zuccheri semplici contenuti in miele o marmellata. Inoltre sarebbe ideale aggiungere della frutta per integrare vitamine e sali minerali. Un’idea alternativa per la prima colazione estiva può essere quella di utilizzare il latte per un frappé o per un frullato con frutta fresca.

 

La colazione deve essere sempre la stessa o variata ogni giorno?

L’importante è che almeno i due gruppi alimentari latte/yogurt e cereali siano presenti sempre. Variando la fonte di cereali (pane, fette biscottate, fiocchi di cereali, biscotti, ecc) e l’integrazione di zuccheri semplici (miele, marmellate) si possono ottenere molti menu diversificati. La varietà giova sempre agli equilibri dietetici, anche a colazione. Ma, anche nel caso in cui si preferisca una colazione sempre uguale ogni giorno, se questa è equilibrata nei suoi componenti va bene comunque. Meglio una colazione sempre uguale piuttosto che non fare colazione!

 

In genere durante le vacanze si dorme di più; come ci si deve comportare con la colazione?

La colazione non si dovrebbe mai saltare. Se il bambino si alza tardi e  il pranzo slitta più tardi del solito: in tal caso va benissimo mantenere la colazione come di consueto. Nel caso in cui il pranzo sia invece ravvicinato è necessario che la colazione sia più leggera. In ogni caso non dovrebbe mai essere saltata in quanto rappresenta un pasto strategico per il benessere del nostro organismo.

 

Colazione dolce o salata?

L’importante è che la colazione piaccia: se piace qualcosa di salato bisogna cercare di assecondare questo desiderio. Se il bambino gradisce un pezzo di formaggio a colazione, lo si può accontentare, di tanto in tanto, e in tal caso si può tralasciare il latte, mantenendo invece la porzione di cereali.

 

Quali sono gli errori che si fanno a colazione?

Soprattutto in Italia, spesso la colazione si salta. Un altro errore è apportare troppi zuccheri a colazione (es. succo di frutta e merendine) e/o trascurare il consumo di latte o yogurt.

 

Quando i genitori fanno colazione al bar?

Se ogni tanto capita di fare colazione al bar, si può optare per un bicchierone di latte fresco da abbinare a biscotti tipo frollini o a una fetta di crostata oppure scegliere una spremuta di agrumi insieme a un semplice toast.

Commenti

commenti

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X