Connettiti con noi

Casa

5 consigli per un barbecue perfetto!

Redazione

Pubblicato

il

Estate e ferragosto non è solo mare, ma anche barbecue!

Con le belle serate è sempre piacevole trascorrere una serata in famiglia o tra amici gustando della carne alla brace, ma anche le alternative per vegetariani.

Per un barbecue perfetto, ecco alcuni consigli di Leonora, editor di Houzz Italia, emersi dalle preferenze  della community dei proprietari di casa e dei professionisti

Barbecue, sì, ma quale?

Se ancora non ne avete uno, in commercio ci sono tantissime soluzioni che rispondono a qualsiasi tipo di esigenza. Il consiglio, spazio permettendo, è di optare per il più tradizionale modello in muratura, che può essere acquistato prefabbricato oppure fatto su misura. Qualunque sarà la scelta in termini di alimentazione, quindi a carbonella/legna, a gas o elettrico, puntate su modelli di buona fattura, certificati e realizzati con materiali idonei, prestando inoltre attenzione allo spazio disponibile e alle norme di sicurezza.

Una tavola semplice ma curata

Scelto il barbecue, non resta che invitare gli amici… a tavola. L’atmosfera sarà informale, ma con stile: scegliete una tovaglia in tinta chiara da rallegrare con piatti colorati e come centrotavola usate i fiori del vostro giardino o profumati rami di agrumi. Dei segnaposto con gambi fioriti di lavanda e foglie di erba citrina vi aiuteranno poi a tenere lontani gli insetti, oltre a emanare una delicata fragranza.

 Via libera a candele e lanterne

Con il caldo estivo, consigliamo vivamente di organizzare la vostra grigliata di sera. Per dare un tocco di luce e impreziosire l’atmosfera potete usare delle catene luminose con mini lampadine a vista o appendere delle lanterne di carta. Non possono mancare, ovviamente, le candele, magari poste in vasetti di vetro riciclato.

 Non solo carne

Oltre a costine, braciole e salamelle, servite tanta verdure di stagione e cucinate alla brace formaggi, tofu e seitan (così farete contenti anche eventuali ospiti vegetariani!). Proponete almeno tre salse diverse, tutte fatte in casa: all’immancabile salsa barbecue affiancatene altre preparate con ingredienti freschi, come yogurt, menta e avocado.

Parola d’ordine: relax

 Lasciate scorrere la serata con ritmi lenti: chiacchierando, bevendo e alternandovi al fuoco. L’ideale è creare un’area relax dove intrattenersi con pouf, poltroncine ma anche pallet di recupero trasformati in divani.

Commenti

commenti

Casa

Elettrodomestici: come risparmiare sulle bollette

Redazione

Pubblicato

il

Lavatrice, lavastoviglie e frigorifero: questi gli elettrodomestici più energivori.

 

Commenti

commenti

Continua a leggere

Casa

Bolletta e risparmio energetico: ne parliamo con Vincenzo Pepe

Redazione

Pubblicato

il

La spesa per la componente “materia prima” nell’ultimo triennio è complessivamente diminuita grazie a una riduzione generalizzata dei prezzi di mercato (meno 6,5%). Si nota chiaramente con la semplice lettura della bolletta energetica del cliente domestico. Di tale risparmio però il consumatore non ha potuto percepire il reale beneficio perché questo è stato vanificato in parte (per il 19%) dall’aumento delle tariffe regolate per le attività prive di rischio (come il trasporto, la distribuzione e la misurazione), e in parte ancora maggiore per l’aumento degli oneri generali di sistema che hanno un peso addirittura ancor più forte: circa il 34% del totale della bolletta!

Il meccanismo di esazione è complesso ed in particolare gli oneri di sistema sono dovuti dai clienti finali ai venditori, i quali a loro volta li versano ai distributori che, quale ultimo passaggio, li corrispondono in parte alla Cassa Conguaglio del sistema elettrico (CSEA) ed in parte al GSE. Il tasso di morosità negli ultimi anni è cresciuto costantemente esasperando l’attività dei venditori. Come lo stesso Regolatore ha spesso dichiarato (Autorità EE – Relazione annuale 2016) gli oneri generali andrebbero spostati sulla fiscalità generale, trattandosi di oneri parafiscali. La debolezza politica non ha permesso questo spostamento facendo sì che si continuasse a gravare sulle spalle dei venditori.
Abbiamo chiesto al Presidente Nazionale di FareAmbiente Vincenzo Pepe un parere su questa situazione.

“Questi oneri contribuiscono a frenare lo sviluppo dell’economia italiana e sono tra le cause della distorsione del mercato energetico nazionale. I prezzi alti, dovuti ai costi aggiuntivi che allontanano di molto il reale prezzo dell’energia in rapporto ai costi di produzione, si riflettono anche sul mercato dei beni e dei servizi rendendo poco competitiva la nostra industria. Gli oneri di sistema sono anche causa della crescente morosità che danneggia l’efficienza del sistema elettrico italiano facendone lievitare i prezzi. Ci auguriamo che attraverso un costruttivo confronto e anche a seguito dell’iniziativa organizzata a Roma nel mese di luglio con uno dei player più importanti nell’Energia Elettrica come Eviva possa portare la giusta sensibilizzazione all’Autorità dell’Energia Elettrica e del Gas per prendere opportuni provvedimenti e risolvere la situazione attuale”.

Il risparmio energetico secondo la dottrina di FareAmbiente, deve diventare una vera e propria filosofia di vita che metta in pratica nella quotidianità una serie di comportamenti virtuosi in modo da impiegare la minor quantità di energia possibile per raggiungere un determinato obiettivo (trasporto, riscaldamento, illuminazione). “Dalle grandi scelte strategiche alle piccole azioni quotidiane, il risparmio energetico appare oggi una strada obbligata visto il crescente inquinamento atmosferico e gli esorbitanti costi dell’energia”, spiega il Professore Pepe e aggiunge:” Si potrebbe iniziare dalla cucina per esempio, vi sono una serie di accorgimenti che oltre a garantire una buona alimentazione e quindi una minore probabilità di contrarre malattie specifiche, possono portare a notevoli risparmi energetici. Usare pentole con materiali leggeri, riciclabili e ad alta conducibilità termica è sicuramente un modo per risparmiare tempo ed energia, visto che produrre una pentola con alluminio riciclato comporta un risparmio energetico del 95% rispetto al produrre la medesima pentola con materia prima ottenuta dal primario (quindi dalla estrazione del metallo dalle pietre minerali che lo contengono) , inoltre quando essa avrà finito il suo ciclo vitale avrà ancora un valore, perché l’alluminio può essere riciclato all’infinito”.

 

Chi è Vincenzo Pepe

Vincenzo Pepe è il presidente Nazionale di FareAmbiente, Movimento ecologista europeo, teorizzando l’ambientalismo responsabile contro l’ambientalismo ideologico e fondamentalista. FareAmbiente in pochi anni diventa una delle più importanti Associazioni ambientaliste italiane presenti su tutto il territorio nazionale. Il professor Vincenzo Pepe ha teorizzato l’ambientalismo responsabile, diventando a livello nazionale e internazionale uno dei principali protagonisti delle politiche ambientali e dello sviluppo sostenibile.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Casa

Casa: lavaggio e asciugatura. La nuova gamma PerfectCare di Electrolux

Redazione

Pubblicato

il

Forte di quasi 100 anni di esperienza nella progettazione di elettrodomestici professionali per il lavaggio e l’asciugatura del bucato, Electrolux amplia ulteriormente la gamma di apparecchiature ad uso domestico con la nuova collezione PerfectCare – un’ampia selezione di lavatrici ed asciugatrici che aprirà la strada ad una cura dei capi senza precedenti, con un’attenzione unica a fibre e tessuti.

 

Sicurezza nella cura dei capi

“Sappiamo quanto gli Italiani amino lo stile e quanto spendono per l’abbigliamento. Un carico medio di abiti in Italia ha un valore di di € 489*: è chiaro che l’affidabilità delle apparecchiature per il lavaggio domestico è diventata oggi molto importante” dichiara Andrea Bergamini, Product Line Manager  Laundry, Electrolux EMEA. “La nuova gamma di lavatrici ed asciugatrici Electrolux PerfectCare assicura che, indipendentemente dal tipo di capo o tessuto, i vestiti sembreranno sempre come nuovi”.

 

 Gamma lavaggio – PerfectCare 600 e PerfectCare 800

Le lavatrici della gamma PerfectCare 600 sono dotate di SensiCare System, una tecnologia che regola i consumi in base al carico, per evitare che i vestiti vengano lavati eccessivamente e per garantire che forma e morbidezza degli stessi rimangano invariate nel tempo. Appositi sensori regolano automaticamente le impostazioni del ciclo a seconda del carico riducendo tempo, energia ed acqua utilizzati nel lavaggio per un significativo risparmio energetico, anche per i piccoli carichi.

 

Le lavatrici della gamma PerfectCare 800, oltre alla tecnologia SensiCare System, sono caratterizzate dalla tecnologia UltraCare System che pre-miscela detersivo ed ammorbidente con acqua per attivarne la forza pulente, prima che entrino in contatto con i capi presenti nel cesto. In questo modo, i capi vengono lavati delicatamente, proteggendo le fibre di ogni tessuto che rimane morbido e come nuovo, lavaggio dopo il lavaggio.

 

 Gamma asciugatrici – PerfectCare 700, PerfectCare 800 e PerfectCare 900

I modelli della gamma PerfectCare 700 sono dotati di tecnologia GentleCare System che consente una perfetta asciugatura con una temperatura più bassa della metà rispetto alle comuni asciugatrici in commercio: i capi non vengono esposti a calore inutile, preservando i tessuti più a lungo e riducendo significativamente il consumo di energia ed il tempo di asciugatura.

 

Le asciugatrici PerfectCare 800 aggiungono, a GentleCare System, la tecnologia DelicateCare System, che garantisce l’asciugatura di qualsiasi tessuto.  Regolando la temperatura ed il movimento del cesto in base al tipo di tessuto, DelicateCare System preserva le forme e mantiene intatte le caratteristiche di qualsiasi capo, come dei più delicati lana e seta e anche dei capi sportivi in tessuto tecnico, assicurandone la caratteristica l’impermeabilizzazione e la funzionalità nel tempo.

 

I modelli della gamma PerfectCare 900 presentano tutte le tecnologie delle serie precedenti, più l’innovativo CycloneCare System, un sistema di asciugatura a spirale, che fa in modo che l’aria proveniente da ogni angolazione del cesto, avvolga tutti i capi asciugandoli perfettamente. Questo sistema assicura un’asciugatura uniforme di qualsiasi capo, dalla grande biancheria per la casa, alle cuciture dei jeans preferiti.

 

Electrolux offre, inoltre, una gamma di accessori complementari per aiutare i consumatori ad organizzare la propria lavanderia; dal cassettone premium che garantisce una migliore accessibilità al prodotto, al kit di impilaggio, che consente di sfruttare al meglio lo spazio di casa. Inoltre, sono a disposizione diversi kit per la cura dei capi e delle macchine, come il sacchetto per i delicati, il set per i tessuti sportivi e l’anticalcare per l’asciugatrice.

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X