Connettiti con noi

Telefonia

Smartphone e traffico dati: in estate si naviga di meno

Redazione

Pubblicato

il

1.916 MB/mese: è il traffico dati necessario per navigare in mobilità nei mesi estivi in Italia, il 22% in meno rispetto al fabbisogno medio nel resto dell’anno.

Si tratta dell’ultima rilevazione di SosTariffe.it che, analizzando le richieste pervenute per la comparazione di tariffe  per traffico dati mobile nei mesi estivi, ha stimato il fabbisogno di MB per navigare in estate. Presentato anche il dettaglio regionale: il Lazio è l’area con l’esigenza maggiore (2.003 MB), mentre in Valle d’Aosta i meno affezionati allo smartphone (653 MB). 

Contrariamente a quanto si possa pensare si naviga meno d’estate da smarpthone che nel resto dell’anno: è la principale evidenza dell’ultimo osservatorio di SosTariffe.it che ha stimato il numero di MB richiesti per navigare da smartphone nei mesi estivi.

Media dei consumi del traffico dati da smartphone: cala in estate

L’analisi di SosTariffe.it è stata condotta analizzando il consumo di MB per smartphone indicato in fase di comparazione delle migliori tariffe per telefonia mobile(grazie allo strumento presente in questa pagina https://www.sostariffe.it/tariffe-cellulari/) nei mesi estivi.

Secondo queste rilevazioni tra giugno e agosto in Italia vengono richiesti in media 1.916 MB al mese per navigare da smartphone, contro i 2.468 MB mensili che, in media, si richiedono durante tutto l’anno. Questo significa che in estate si ha bisogno di circa il 22% in meno di traffico dati. Forse gli italiani hanno imparato a disintossicarsi dallo smartphone in vacanza?

2 GB: i più richiesti in estate, ma sono sufficienti? 

Se in Italia, in estate, si chiedono in media 1.096 MB, il 50% circa degli utenti SosTariffe.it attivi in estate ha dichiarato di aver bisogno di 2 GB per il traffico dati da smartphone. Il 18% ha, invece, richiesto 4 GB, l’11% 1 GB, il 10% 3 GB e il restante 11% ha selezionato dai 100 MB ai 750 MB.

Sono sufficienti quasi 2 GB di traffico al mese per navigare in estate? Perché si registra questo calo sul fabbisogno di MB proprio in estate?

Partendo dal presupposto che il periodo estivo sia quello dove maggiormente si concentrano le vacanze (e dunque sia plausibile che le abitudini al consumo siano modificate anche per quanto riguardo il traffico dati da smartphone), secondo un’indagine di SosTariffe.it del 2016 (consultabile qui https://www.sostariffe.it/news/navighi-allestero-con-le-promozioni-risparmi-ancora-238641quando ci si trova in vacanza si possono consumare al massimo 500 Mega di traffico dati da smartphone, considerando un uso intensivo del traffico.

Dunque  quasi 2 GB di traffico sono più che sufficienti per coprire il fabbisogno mensile di un periodo estivo in cui ci si trova in vacanza, senza dover usare “con il contagocce” la navigazione online da smartphone. Il calo delle richieste è spiegabile con il fatto che ormai gli italiani hanno ben presente, soprattutto per chi viaggia all’estero nei mesi estivi, che in estate si utilizzano meno MB di traffico dati.

Fabbisogno estivo traffico dati: suddivisione regionale e richieste dall’estero

SosTariffe.it ha pubblicato anche il dettaglio regionale del fabbisogno estivo di traffico dati per ogni regione italiana e nella classifica è stata inserita anche la richiesta di traffico dati proveniente da utenti stranieri che hanno effettuato la comparazione per avere informazioni sul costo della navigazione online nel nostro Paese.

Come prima cosa si nota come gli stranieri che risiedono per un certo periodo in Italia abbiano un bisogno inferiore di traffico dati rispetto agli italiani: 1.741 MB contro 1.916 MB mensili.

laziali, invece, sono i cittadini italiani che hanno un consumo maggiore di traffico dati in estate: 2.003 MB. Anche in Lombardia e Puglia c’è una grossa richiesta di traffico dati nei mesi estivi: oltre 1.800 MB in entrambi i casi.

In generale, da questa classifica di SosTariffe.it, si evince come la richiesta maggiore di traffico dati sia concentrata soprattutto nelle regioni orientate al turismo(come Emilia Romagna, Liguria e Piemonte).

Le regioni dove, invece, si può fare a meno del traffico dati sonoValle D’Aosta e Umbria dove il consumo estivo non supera i 1.000 MB.

La ricerca è stata condotta grazie allo strumento di comparazione delle migliori tariffe per la telefonia mobile, messo a disposizione da SosTariffe.it alla seguente pagina: https://www.sostariffe.it/tariffe-cellulari/

Commenti

commenti

Telefonia

Telefonia mobile: le promozioni di Natale fanno navigare di più

Redazione

Pubblicato

il

Le promozioni speciali per il Natale 2017, veicolate a dicembre dai tutti i provider di telefonia mobile attivi in Italia, sia MNO che MVNO, hanno favorito il raggiungimento del traguardo degli 8 GB che mediamente sono inclusi nei pacchetti “tutto incluso”. L’evidenza è stata rilevata da SosTariffe.it nel corso dell’ultima analisi condotta sulle promozioni natalizie 2017 per la telefonia mobile.

Il Natale è un momento speciale anche per quanto riguarda le tariffe per la telefonia mobile: mai come in questo periodo vengono lanciate dai provider telco vantaggiose promozioni che permettono di ottenere offerte a condizioni particolari, attivabili solo durante il periodo natalizio. Quanto incidono queste offerte sul trend dei prezzi delle tariffe mobile?

SosTariffe.it ha cercato di rispondere a questa domanda analizzando la media delle tariffe mobile disponibili a dicembre 2017 e confrontandola con i costi medi rilevati durante tutto il resto dell’anno.

Raggiunti gli 8GB di traffico dati

Lo studio di SosTariffe.it, come primo dato importante, mette in evidenza che a dicembre 2017 è stato raggiunto un traguardo interessante per tutti gli appassionati della navigazione online da smartphone: i pacchetti con traffico dati inclusi offrono, in questo mese, 8 GB, media mai registrata in precedenza da SosTariffe.it.

Se le tariffe solo internet mobile (ovvero quelle che si utilizzando per navigare con tablet, internet key o mobile wi-fi) hanno già raggiunto una media di 11 GB di traffico dati incluso (come rilevato a maggio da SosTariffe.it in questo studio), le offerte per la telefonia mobile non sono mai andate oltre i 5 GB inclusi nei pacchetti “minuti+chiamate+sms” (fonte indagine SosTariffe.it), almeno fino a quest’anno.

Meno minuti e SMS, ma più traffico dati

Secondo lo studio presentato oggi, infatti, nel 2017 sono stati offerti, in media, nei pacchetti “tutto incluso”:

  • 1.211 minuti di conversazione,

  • 441 SMS,

  • 6,5 GB di traffico dati.

Grazie alle promozioni natalizie introdotte dai provider telefonici a dicembre 2017 questa panoramica cambia, presentando una diminuzione sia dei minuti, che degli SMS compresi nei pacchetti, ma con un aumento considerevole di traffico dati. La media di dicembre, infatti, è:

  • 1.186 minuti di conversazione (-2%),

  • 425 SMS (-3,6%),

  • 8 GB di traffico dati (+24%).

Diminuisce anche il canone medio delle offerte

Anche il costo generale delle offerte a dicembre è più basso rispetto alla media dei mesi precedenti: SosTariffe.it, infatti, segnala una diminuzione del 6,4%.

Se, infatti, la media dei canoni periodici dei pacchetti “tutto compreso” da gennaio a novembre è stata di 13,3 euro, a dicembre il portale di comparazione delle offerte per la telefonia mobile, registra un costo medio di 12,4 euro. Quasi un euro in meno che, in un anno di sottoscrizione, potrebbe portare a un risparmio medio del 7,5%.

Le tariffe speciali natalizie, dunque, stanno influendo molto sul mercato delle offerte per il mobile: staremo a vedere se, gli “effetti benefici” che queste promozioni hanno portato, dureranno anche dopo il periodo festivo.

Per rimanere sempre aggiornato sulle migliori tariffe per telefonia mobile è utile consultare il comparatore di SosTariffe.it, dove sarà possibile confrontare le tariffe speciali offerte per natale con quelle standardhttps://www.sostariffe.it/tariffe-cellulari/

Commenti

commenti

Continua a leggere

Telefonia

Le migliori app gratuite per Natale

Redazione

Pubblicato

il

Oltre a venire in soccorso degli utenti nella ricerca del regalo perfetto, il mondo online può offrire anche tante soluzioni per vivere in modo originale e magico l’atmosfera del Natale. Nel vasto panorama delle applicazioni mobile, ad esempio, sono presenti tantissime soluzioni che possono rivelarsi preziose, divertenti e utili, a seconda delle varie necessità. QualeScegliere.it – il portale indipendente che aiuta gli utenti ad orientarsi nella scelta di prodotti, applicazioni e servizi online – ha preso in esame oltre 50 app natalizie tra quelle disponibili per i principali sistemi operativi, in italiano e non: il risultato è una selezione delle cinque migliori applicazioni gratuite per il Natale 2017, organizzate a seconda delle esigenze specifiche e delle principali funzionalità.

 

1) Per regali sotto controllo: Christmas Gift List

Le migliori app gratuite per organizzarsi al meglio con i regali di Natale offrono strumenti ad hoc per avere una visione a 360° sullo status dello shopping pre-festivo. Questo tipo di app consente di creare liste personalizzate, per non perdere traccia di tutti i regali da fare e delle persone che dovranno riceverli, di attivare dei reminder, ma anche di tenere sotto stretto controllo le spese. Grazie a report, grafici e statistiche si può avere indicazione delle persone che non hanno ancora ricevuto un regalo, dei progressi fatti in vista del 25 dicembre e anche una supervisione sulle spese ancora da fare. Tra le funzioni più pratiche si segnala la possibilità di aggiungere persone alle liste direttamente dalla rubrica del cellulare, proteggere da sguardi curiosi i propri elenchi con una password, organizzare le persone in gruppi di riferimento (ad esempio: famiglia, colleghi, amici…). Si possono anche corredare le idee regalo con delle fotografie e avere sott’occhio il countdown dei giorni che mancano a Natale e Capodanno. Si tratta di app gratuite, disponibili in versioni molto simili per Android e iOS, in media con pochi contenuti pubblicitari.

Consigliate perché: aiutano a tenere tutto sotto controllo e permettono di fissare un budget monitorabile costantemente. In alcuni casi rimandano a degli shop online, così da velocizzare l’individuazione del regalo scelto e l’eventuale acquisto.

 

2) Per un Natale social: Christmas Face Sticker e Fotografia effetti Natale 2017

Ormai anche gli auguri di Natale si fanno tramite social network ed è importante avere contenuti adatti e a tema da condividere e da mandare ad amici e conoscenti. Questi tipi di app permettono di caricare una foto e modificarla aggiungendo cornici, adesivi, testi ed altre decorazioni a tema natalizio. Le foto, o le GIF, ottenute possono poi essere salvate nella gallery del proprio smartphone e da lì condivise sui vari social network, via e-mail o su WhatsApp. “Christmas Face Sticker” è gratuita e disponibile per Android; esiste anche una versione a pagamento con alcuni contenuti extra e la possibilità di escludere del tutto la pubblicità. La app più simile disponibile per il sistema iOS è invece “Fotografia effetti Natale 2017”.

Consigliate perché: consentono di creare una versione moderna e divertente del tradizionale biglietto d’auguri che diventa così digitale e personale, oltre che divertente e creativo.

 

3) Per auguri fuori dagli schemi: Elf Yourself

Un’applicazione di grande successo, diventata virale, che consente di creare simpatici video che trasformano i protagonisti in veri e propri elfi del Natale. È possibile caricare fino a cinque ritratti fotografici (di amici, parenti o conoscenti) e scegliere un tipo di danza tra quelle disponibili. Il sistema realizzerà automaticamente un video, dove le persone si trasformeranno come per magia in buffi elfi danzanti impegnati in strane coreografie per la strada, nella fabbrica di Babbo Natale o in mezzo alla neve.

“Elf Yourself” è una app gratuita, disponibile per Android e per iOS; nella versione a pagamento, mette a disposizione maggiori opzioni per la personalizzazione.

Consigliata perché: è diventata un “must have” del Natale, è molto amata, soprattutto dai più giovani, e consente di ottenere video molto divertenti in pochi passaggi.

 

4) Per far sognare i più piccoli: PNP 2017

La app “Portable North Pole” permette di portare la vera atmosfera natalizia direttamente nelle case, grazie alla creazione di videomessaggi personalizzati, per grandi e piccini, da parte di Babbo Natale e dei suoi elfi. Si tratta di una app gratuita per le funzioni base, disponibile per Android e per iOS; nella versione a pagamento mette a disposizione contenuti premium e funzionalità extra, come la possibilità di fare una “video-chiamata” a tema, il “registratore di reazioni”, per immortalare e registrare la sorpresa sul volto dei più piccoli quando vedono Babbo Natale che si rivolge direttamente a loro, o il “verdetto di Babbo Natale” per sapere in tempo reale chi è stato buono e chi meno.

Consigliata perché: è un’ottima soluzione tecnologica per creare un’atmosfera magica prima delle feste, soprattutto per i più piccoli che potranno così entrare “virtualmente” in contatto con Babbo Natale.

 

5) Per tracciare Babbo Natale: Santa Tracker – Where is Santa Claus

L’app permette di tracciare Babbo Natale e di conoscere lo status delle sue attività in tempo reale. Accedendo al sistema è possibile vedere la propria posizione rispetto al Polo Nord e la distanza che la slitta dovrà percorrere nella notte del 24 dicembre; inoltre si può fare un divertente check sullo status di Babbo Natale (mood del giorno, ultimo snack, consumo di latte, lettere ricevute, numero di “ho-ho-ho” pronunciati, ecc.); è possibile anche tenere sotto controllo il countdown dei giorni che mancano a Natale, ma soprattutto delle notti. L’app è gratuita (anche se sono presenti diversi contenuti pubblicitari) e disponibile in inglese nelle versioni per Android e per iOS.

Consigliata perché: nell’aspetto è lontano da Google Santa Tracker, ricorda più un radar o uno strumento da agente segreto; è una app particolarmente consigliata per i ragazzi, ma anche per gli adulti che vogliono vivere l’atmosfera di Natale in una versione ipertecnologica.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Telefonia

Le migliori app per l’inverno

Redazione

Pubblicato

il

L’inverno è un periodo inteso tra lavoro, feste, amici, parenti, montagna, viaggi e scii. Non resta perciò che lasciarsi aiutare da una selezione di app per sopravvivere durante il periodo. Babbel (www.babbel.com), la app leader nell’apprendimento delle lingue, ne ha raccolto una selezione.

 

Per combattere lo stress con Colorfy

Se si sta vivendo un periodo particolarmente stressante a cavallo tra impegni di lavoro e festività c’è un app che può servire per rilassarsi. C’è chi riesce a calmare i nervi ascoltando musica, chi cucinando,  chi leggendo, chi guardando la tv, chi andando in palestra, o chi addirittura colorando. E se sono sempre più frequenti i libri antistress con le pagine da colorare, a volte non è comodo portarsi in giro i colori. Per questo una valida alternativa può essere Colorfy che offre una selezione di disegni suddivisi per categorie, da quelle floreali agli animali, fino ai quadri famosi. E’ possibile anche condividere i risultati del proprio lavoro direttamente sui social.

 

Per non rimanere senza parole ed essere sul pezzo anche in merito agli sport invernali con Babbel

Prima di partire per un week end, soprattutto se si va all’estero, o se ci si vuole concedere una settimana bianca e se si prevede di conoscere persone da un altro Paese, è utile fare pratica con la lingua parlata per non rimanere senza parole. Babbel, disponibile sia sul web che su dispositivi mobile iOS e Android, con lezioni brevi e semplici, dedica alcuni dei suoi corsi anche ai vocaboli e alle frasi utili proprio in merito ai “Winter sport” o ai “Dialoghi di viaggio”. Non resta quindi che portarsi avanti per acquisire conoscenze e familiarità con la lingua: in questo modo ci si potrà sentire sicuri una volta che si interagirà con qualcuno in pista o ad esempio in pausa dallo sci. E così, l’idea delle primi nevi e sciate inizierà a farsi sempre più vicino!


Per viaggiare sulle quattro ruote senza impazzire cercando un parcheggio con Parkopedia

Se si ama viaggiare in macchina non c’è cosa peggiore che perdere tempo alla ricerca di un parcheggio, girando a vuoto o finendo per affidarsi a costosi parcheggi. Per questo si può trovare un valido aiuto in Parkopedia, una vera enciclopedia del parcheggio. Con questa app ci si può affidare, infatti, a un database di migliaia di posti auto in diversi Paesi, potendo scegliere la tipologia del parcheggio, controllare i costi, gli orari e anche le disponibilità di posti.

 

Per  vivere al meglio la montagna sugli sci con Snowit e SkiInfo Neve e Sci

Per tutti quelli che amano la montagna e la neve, meglio non farsi cogliere impreparati. Snowit per esempio è dedicata agli amanti dello sci e dello snowboard, per calcolare prestazioni, calorie bruciate, distanze e tutto quello che c’è da misurare durante una discesa.
L’app permette anche di comprare gli skipass in alcuni comprensori italiani e di sfidare altre persone in particolari giochi a distanza, anche con premi e missioni particolari e divertenti.

 

Una carta vincente in più potrebbe essere anche SkiInfo Neve e Sci che permette di conoscere in ogni momento le condizioni della neve delle stazioni sciistiche in tutto il mondo tra cui le top italiane Cortina d’Ampezzo, Livigno, Val Gardena, Cervinia e altre.
Si possono anche scrivere recensioni e leggere quelle degli altri, rilevare la posizione GPS, leggere i bollettini neve ufficiali, sapere i prezzi degli impianti, vedere le webcam in diretta, quanta neve c’è in cm, mappe dei comprensori e tante altre statistiche.

 

Per essere fuori porta senza pensieri con Trova la mia Medicina

Durante i momenti di pianificazione delle partenze non sempre ci si ricorda di preparare un kit di medicinali di base, forse anche perché ci si augura sempre di non averne bisogno. Soprattutto se la destinazione in programma è fuori Italia, quando anche un semplice mal di gola potrebbe turbare se non si ha idea di quale farmaco chiedere al farmacista, con Trova la mia Medicina si può avere a disposizione l’equivalente del farmaco in un altro Paese.

 

Per non lasciare a secco gli invitati con My Cocktail Bar

Il mese di Dicembre e il periodo di Natale può considerarsi uno dei momenti dell’anno con la più alta concentrazione di feste, sia che ci si partecipi solamente sia che le si organizzi. Quello che però rimane una certezza è che a una festa di tutto rispetto non possono mancare dei buoni cocktail da sorseggiare in compagnia. Con My Cocktail Bar se si hanno degli alcolici, qualche bevanda e della frutta e ci si sta chiedendo che cosa si possa bere, è facile avere un aiuto immediato. Basta selezionare gli ingredienti per avere a disposizione una lista di cocktail da realizzare e relativa procedura. L’app è in inglese, ma con un po’ di pratica basta poco per imparare i trucchi dell’arte dei barman. Nel caso in cui si preferisca un app in italiano un’alternativa potrebbe essere Cocktail Flow.

 

Per i palati più esigenti e per scegliere il vino più adatto con Plonk

Dicembre è anche il periodo degli apertivi aziendali. Ma come scegliere il vino migliore quando si è con i colleghi? Questa app inizia a indagare i gusti dell’utente facendo selezionare le tipologie di uva che piacciono di più e gli aromi preferiti così da poter suggerire i vini giusti. Su Plonk si possono anche scoprire tante informazioni sulle uve, ma soprattutto – strumento utilissimo – si può ascoltare la giusta pronuncia dei nomi di vini, così da risparmiarsi figuracce nel caso di colleghi internazionali.

 

Per avere spunti in merito ai regali di Natale o riciclare quello che non piace con Schpock

L’inverno e le sue festività portano con sé anche tanti regali, sia che li si debba fare o anche solo ricevere. A volte però può capitare di avere a che fare con un regalo poco gradito, o un vestito della taglia sbagliata, o di non avere l’idea giusta. Oppure in altri casi la necessità può essere solo quella di ottenere spazio per il nuovo e liberare l’armadio da tutti quegli accessori di cui si è stufi, ma che potrebbero incontrare i gusti di altri. Con Schopock si può vendere e comprare oggetti considerato che non è solo una piattaforma da usare per riciclare un regalo, ma anche un marketplace per cercare lo spunto giusto per i propri amici.

Per avere la scarpa più cool anche in un periodo freddo con Stylect

Scarpe, scarpe e ancora scarpe? Se d’inverno non si sa mai cosa scegliere con questa app dedicata all’accessorio preferito da tutte le donne, ma non solo, si potranno scoprire le novità di tutti i brand più famosi così come le nuove collezioni. E se siete ossessionati, ma attenti anche al portafoglio? Niente paura, l’app segnala anche sconti e promozioni.

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X