Connettiti con noi

Motori

Inaugurato il Salone dell’Auto di Torino

Redazione

Pubblicato

il

Una tradizione consolidata quella che vede il Salone dell’Auto di Torino cominciare dal Castello del Valentino, con il taglio del nastro simbolico che anticipa il giro inaugurale di saluto agli stand dei 56 Brand presenti e che vede schierati i modelli scelti per le celebrazioni ufficiali dei 70 anni di Ferrari.

Sul palco Andrea Levy, presidente della manifestazione, che dà il benvenuto alla platea insieme a Chiara Appendino, Sindaca di Torino, Gianmarco Giorda, direttore ANFIA, e Michele Crisci, neopresidente di UNRAE. Insieme hanno dato il via a quella che in sole tre edizioni è diventata la festa delle quattro ruote che le Case automobilistiche e i Centri stile hanno scelto per presentare 26 anteprime nazionali. 

Il Salone dell’Auto di Torino ripropone quindi il suo format all’aperto, con orario continuato fino alle 24 e con ingresso gratuito, esponendo le novità commerciali con un layout uguale per tutti i marchi. Gli stand sono disposti lungo i viali in cui un tempo si correva l’omonimo Gran Premio al quale rendono omaggio i 4 portali d’ingresso: Ascari, Villoresi, Nuvolari e Farina.

Come da tradizione la pedana numero 1 è riservata alla vincitrice del concorso internazionale Auto dell’Anno, Peugeot 3008, pedana che apre la scenografica esposizione di oltre 100 modelli tra le ultimissime novità commerciali, disposti lungo i viali alberati del Parco del Valentino. Tra questi sono le 26 anteprime nazionali proposte dai Brand, di cui 18 dei costruttori: Alpine A110, Audi RS 3 Sportback, Corvette Gran Sport, DR4, DS 7 Crossback, Fiat 500L, Ford Nuova Fiesta, Kia Stinger e Kia Niro Plug-in Hybrid, Lamborghini Huracán Performante, Lexus LC Hybrid, Mazda CX-5, McLaren 720S, Mercedes-AMG GT R, Pagani Huayra Roadster, Renault Nuova Captur, SEAT Nuova Ibiza, Suzuki New Swift, Volvo XC60.

I Carrozzieri presentano 8 premiere: Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001, FV-Frangivento Charlotte Gold, GFG Style Techrules Ren, IED Torino Scilla, Italdesign PopUp, Fittipaldi EF7 di Pininfarina, Touring Superleggera Artega Scalo Superelletra, Trilix TAMO Racemo.

Un legame forte fatto di storia e cultura quello tra il Parco Valentino e l’automobile, celebrato dai portali che il Salone dell’Auto di Torino ha dedicato a piloti celebri del calibro di Ascari, Nuvolari, Farina e Villoresi. Un connubio che in questa 3ª edizione vede una grande rappresentanza di auto sportive tra cui: Aston Martin DB11, BMW 2002 Hommage e M4CS, Ferrari 488 Spider e GTC4Lusso, Honda NSX, Jaguar F-Type 400 Sport, Lotus Exige 380 Sport, Mazzanti     Evantra 771, Noble M600 Speedster, Porsche 911 GTS.

Di seguito tutti i modelli esposti: Abarth (124 Spider), Alfa Romeo (Stelvio, Giulia Veloce), Alpine (A 110 Premiere Edition), Aston Martin (DB11), Audi (RS5, TT RS, RS 3 Sportback), Bentley (Bentayga diesel), BMW (425d Gran Coupé, 440I xDrive Cabrio, 2002 Hommage, M4CS), Cadillac (Crossover Cadillac XT5), Chevrolet (Camaro Cabriolet), Citroen (C3), Corvette (Corvette Gran Sport), Dacia (Duster Extra Limited edition Strongman), DR Automobiles (DR4, DR6, DR3), DS (DS 7 Crossback), Ferrari (488 Spider, GTC4 Lusso V8), Fiat (500L, 500 60th), Ford (Nuova Fiesta), FV_Fragivento (Charlotte gold), GFG Style (Techrules Ren), Honda (NSX, Civic Giro d’Italia), IED Torino (Scilla), Italdesign (PopUp), Jaguar (F-Tyoe 400 Sport), Jeep (Compass, Wrangler Mopar One), Kia (Stinger, Niro Eco-Hybrid), Lamborghini (Huracan Perfomante), Lancia (Ypsilon Unyca), Land Rover (Range Rover Velar), Lexus (LC Hybrid), Lotus (Lotus Exige 380 Sport), Gram di Giannini, Maserati (Ghibli SQ4 MY17, Levante S MY17), Mazda (CX-5), Mazzanti (Evantra 771), McLaren (720S), Mercedes-Benz (Mercedes AMG-GT R, Classe E), MINI (Cooper S E ALL4), Mole Automobiles (Fiat 124 Costruzione artigianale 001), Noble (M600 Carbon Sport), Pagani (Huayra BC), Peugeot (3008 e 5008), Pininfarina (Fittipaldi EF7 Vision Gran Turismo), Porsche (718, Panamera Turbo S, 911 GTS), Renault (Nuova Captur, Nuova Koleos, Serie limitata Kadjar Hypnotic Collection), SEAT (Ateca, Nuova Ibiza, Leon Cupra), ŠKODA (Kodiaq 2.0 TDI, Octavia Wagon RS 4×4, Fabia Montecarlo), Smart (Brabus Smart ForTwo Atomic Yellow), Nespolo per Alfredo Stola (Studiotorino Moncenisio), Suzuki (Suzuki New Swift), Tazzari (Zero Junior, Zero City, Zero EM2 Space), Tesla (Model X), Touring Superleggera (Artega Scalo Superellettra), Toyota (C-HR), Trilix per Tata Motors (TAMO Racemo), Volkswagen (e-Golf, Golf GTE, XL1), Volvo (XC60).

  

 

Torino in festa fino all’11 giugno con un calendario ricco di eventi dislocati per tutta la città.

Giovedì 8 giugno dalle 10 alle 24 sarà il momento dell’anniversario per i 70 anni della Polizia stradale, con l’esposizione nel Cortile del Castello del Valentino dei mezzi leggendari del corpo, quelli che hanno fatto la storia tra cui la famosa Giulia 1600 e la Lamborghini Huracan.

 

Venerdì 9 giugno il Cortile ospiterà gli oltre collezionisti che partecipano all’ormai abituale appuntamento del network internazionale Cars & Coffee con l’esposizione di prototipi, supercar, edizioni limitate e one-off.

 

Sabato 10 giugno è il clou della festa, una festa che racconta di un Salone diffuso per varie location della città a partire da Volvo che festeggerà i suoi 90 anni di storia con un’esposizione dei modelli iconici nel Cortile del Castello del Valentino.

A cominciare dal primo mattino piazza Vittorio Veneto sarà la tavolozza nella quale spiccheranno i colori delle centinaia di auto dei collezionisti che parteciperanno al Gran Premio Parco Valentino, in partenza dalle 15 per la consueta passerella che porta le automobili in mezzo a due ali di folla in un percorso di circa 18 chilometri che, attraversando 8 circoscrizioni, vedrà il suo traguardo alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. Una sfilata eterogenea, che vedrà protagoniste supercar, auto elettriche e a guida assistita, modelli del motorsport, prototipi.

 

In piazza San Carlo si parla di mobilità green e si fanno incontrare il pubblico con i proprietari e i costruttori di automobili elettriche ed elettriche plug-in, per un focus che vedrà un’esposizione multimarca di modelli di attuale produzione. Sempre elettriche ma tutte Volkswagen le protagoniste dell’e-Roadshow in piazza Solferino, con diversi modelli in prova per il pubblico. Si sale e si va verso nord, al Parco Dora, suggestiva location post-industriale che ospiterà la Protezione civile e il campo dimostrativo che normalmente viene allestito in situazioni di emergenza come i terremoti. Sempre al Parco Dora il Raduno Turin Street Abarth e il Concorso d’eleganza ASI che vede espsote circa 40 vetture classiche, un’eccellenza del patrimonio stilistico e motoristico.

 

Dulcis in fundo, domenica 11 giugno, ultimo giorno della manifestazione. Si torna a parlare di auto classiche nel cortile del Castello con la seconda parte dell’appuntamento riservato al Concorso d’eleganza ASI e con l’arrivo del Tour internazionale “La Classica” organizzato da Cars&Vintage che raccoglie 40 supercar classiche provenienti da tutta Europa.

Stelle e strisce al Parco Dora con l’incredibile appuntamento dell’USA Cars meeting che vedrà una sfilata anche per le vie della città con arrivo in piazza Vittorio Veneto dove incontreranno le francesi 2CV e le giapponesi del meeting JDM di Torino.

 

Da quest’edizione gli organizzatori hanno introdotto il biglietto elettronico gratuito, scaricabile sul sito www.parcovalentino.com e garantisce ai possessori di poter assistere agli eventi all’interno del Cortile del Castello del Valentino, di accedere alla promozione di Trenitalia, che permette ai viaggiatori di poter acquistare un biglietto per Torino con uno sconto del 30%, e di poter usufruire di tutte le convenzioni stipulate con la rete museale cittadina, grande eccellenza turistica.

 

Sul sito ufficiale aggiornato quotidianamente è possibile scaricare le fotografie più belle della 3ª edizione, scoprire tutte le novità del Salone, reperire informazioni utili sui trasporti e le strutture ricettive.

 

Commenti

commenti

Motori

Ford presenta la nuova Ecosport: l’evoluzione del SUV compatto

Redazione

Pubblicato

il

La nuova Ecosport di Ford: l’evoluzione del SUV compatto

Ford presenta la nuova generazione di EcoSport, il SUV compatto, dinamico e sportivo dell’Ovale Blu, in grado di garantire ai clienti europei maggiore praticità, un design più rifinito e una gamma di tecnologie avanzate.

Per la prima volta, sarà disponibile la trazione integrale intelligente Ford (Intelligent All Wheel Drive), per una migliore trazione, sia su strada sia in off-road, abbinata al nuovo motore diesel EcoBlue 1.5.

Debutta, inoltre, l’allestimento ST-Line, la versione ispirata alle Ford Performance Cars.

Le tecnologie innovative disponibili, a bordo della nuova generazione di EcoSport, annoverano il SYNC 3, il sistema di connettività e comandi vocali Ford, il controllo della velocità di crociera con limitatore regolabile (Cruise Control with Adjustable Speed Limiter) e la telecamera posteriore (Rear View Camera).

Migliorate le dinamiche di guida, più deciso il design degli esterni, la nuova EcoSport permetterà di scegliere tra 12 colori brillanti. Ogni cliente potrà ulteriormente personalizzare il proprio SUV compatto, scegliendo tra alcune tonalità a contrasto, per le finiture del tetto, che si estendono fino alla parte superiore dei montanti e delle porte, allo spoiler e agli specchietti retrovisori. Anche gli interni crescono in eleganza ed ergonomia, grazie all’integrazione a bordo di un touchscreen centrale da 8 pollici, del volante riscaldato e di nuove soluzioni ideate per ottimizzare al meglio lo spazio disponibile, tra cui un piano regolabile del bagagliaio.

 

“Dall’introduzione sul mercato europeo, nel 2014, Ford ha venduto 150.000 unità EcoSport e le vendite dello scorso anno hanno espresso una crescita del 40%”, ha dichiarato Steven Armstrong, Vice President e President, Ford Europe, Middle East & Africa. “La nuova EcoSport offrirà ai clienti ancora più stile, comfort, spazio e personalizzazioni, unendo la solida funzionalità di un SUV con la versatile praticità di una city car”.

La nuova generazione europea di EcoSport sarà prodotta presso lo stabilimento Ford di Craiova (Romania), grazie a un importante investimento da 200 milioni di euro. Sarà in vendita entro la fine di quest’anno e affiancherà Kuga ed Edge.

In Europa, le vendite dei SUV stanno crescendo con un ritmo più veloce rispetto a quello espresso da qualsiasi altro tipo di segmento. Nel 2016, le immatricolazioni di modelli appartenenti all’intero segmento dei SUV sono aumentate del 21%, rappresentando oltre il 25% di tutti i nuovi veicoli immatricolati: più di 1 nuova automobile su 4 è un SUV. I risultati della gamma dei SUV Ford sono ancora più positivi: lo scorso anno le vendite, in Europa, sono cresciute di oltre il 30%.

Abbinamento tra potenza ed efficienza

La nuova generazione di EcoSport permetterà di vivere un’esperienza di guida ancora più piacevole, grazie alla trazione integrale intelligente Ford, Intelligent All Wheel Drive,  offerta in abbinamento al nuovo motore diesel Ford EcoBlue 1.5 da 125CV e 300 Nm di coppia e con cambio manuale a 6 marce. (*)

Questa tecnologia valuta il livello di aderenza delle ruote alla superficie della strada e trasferisce la distribuzione della coppia fino a 50/50 tra l’asse posteriore e quello anteriore, in base alle condizioni di guida, adeguandola in soli 20 millisecondi, meno di un battito di ciglia. La trazione integrale intelligente Ford (Intelligent All-Wheel-Drive) garantisce una transizione fluida della coppia fra tutte le 4 ruote, per una maggiore aderenza alla strada, specialmente in condizioni scivolose.

Il nuovo motore diesel 1.5 EcoBlue è stato progettato per offrire maggiore potenza, garantendo migliori prestazioni ed emissioni ridotte. Il propulsore a quattro cilindri offre delle tecnologie innovative, tra cui:

  • Nuovo sistema di ricircolo dei gas di scarico a bassa pressione con sistema di raffreddamento per una combustione più efficiente e riduzione delle emissioni
  • Un collettore di aspirazione integrato per un’aspirazione ottimizzata del motore
  • Turbocompressore a bassa inerzia per una risposta migliore e più veloce, costruito con materiale ad alta resistenza, per sopportare le temperature più elevate
  • Un sistema di iniezione di carburante ad alta pressione, che garantisce una risposta più veloce, costante ed efficace.

Dalla metà del 2018, sarà disponibile una versione a trazione anteriore del propulsore diesel EcoBlue 1.5 da 125CV, abbinato al nuovo cambio manuale a 6 marce a basso attrito, che sarà in grado di aumentare l’efficienza a fronte di una riduzione delle emissioni di CO2. Il motore Ford TDCi 1.5 da 100CV a trazione anteriore, cambio manuale a sei marce e consumi da 4,1 l/100 km e con emissioni di CO2 pari a 107 g/km, sarà disponibile dal lancio.(*)

Il pluripremiato 3 cilindri EcoBoost 1.0, disponibile con vari livelli di potenza, da 125 e 140CV, sarà in grado di offrire consumi da consumi da 5,2 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 119 g/km. Dalla metà del 2018, l’EcoBoost 1.0 sarà disponibile anche da 100CV, abbinato al cambio manuale a 6 marce. L’EcoBoost 1.0 da 125CV sarà disponibile anche con cambio automatico a 6 marce e comandi paddle shift al volante, per un cambio di marcia più agevole e che offre consumi da 5,8 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 134 g/km.

La nuova generazione di EcoSport continuerà a garantire prestazioni e guidabilità appositamente studiate per le esigenze dei clienti europei, grazie all’ottimizzazione di sospensioni, ammortizzatori, molle, angolo di sterzata, barra antirollio, impostazioni dell’Electronic Stability Programme e del servosterzo.

Agile e contemporanea

La nuova generazione di EcoSport si presenta con un design deciso dai tratti marcati, tipico dei SUV dell’Ovale Blu, con stilemi condivisi con l’intermedio Kuga e il full-size Edge.

Il cofano è scolpito centralmente per offrire un aspetto del frontale più lineare, con ugelli lavavetri occultati sotto il profilo del cofano. Il design anteriore si distingue per il carattere vigoroso della griglia trapezoidale, che si raccorda fluidamente ai fari, ora disponibili con un sistema di illuminazione High Intensity Discharge e che incorporano le eleganti luci diurne a LED.

Anche il design del retro e delle luci posteriori della nuova generazione di EcoSport sono stati rivisti, per offrire un aspetto più semplice ma al contempo come scolpito. I clienti potranno scegliere tra 12 brillanti tonalità per gli esterni, tra cui Blue LightningRuby Red e un’intensa sfumatura di arancione, Tiger Eye; oltre a poter ulteriormente personalizzare il proprio SUV compatto, scegliendo tra alcune tonalità a contrasto, per le finiture del tetto.

Ne completeranno l’aspetto audace e sportiveggiante, i nuovi cerchi in lega da 17 e 18 pollici, disponibili in numerose finiture, tra cui Magnetic Low GlossGray Flash e High Gloss Black. Continuerà a essere ordinabile, anche sulla nuova generazione di Ecosport, la ruota di scorta, montata posteriormente sul portellone.

La nuova EcoSport si rinnova anche negli interni, grazie alle linee più rifinite, all’utilizzo di materiali soft-touch e alla consolle centrale, ridisegnata per un utilizzo intuitivo dei comandi e con un numero di pulsanti notevolmente ridotto. Il design dei sedili è stato ottimizzato per un maggiore comfort di tutti gli occupanti, siano essi seduti sui sedili anteriori o posteriori, e per offrire più eleganza, attraverso la scelta della dotazione in pelle parziale. I passeggeri potranno abbinare l’atmosfera di guida al loro umore, grazie all’illuminazione interna regolabile su sette diversi colori.

All’interno sono, altresì, presenti una serie di soluzioni, ideate per ottimizzare al meglio lo spazio disponibile, tra cui il piano del bagagliaio regolabile in altezza, che può essere sollevato per accedere a un ulteriore vano portaoggetti o abbassato per aumentare la capacità del bagagliaio a 334 litri. La consolle è dotata di un bracciolo centrale, al cui interno è riposto un vano portaoggetti, ideale per l’alloggiamento di tablet o di snack.

La nuova generazione di EcoSport, per la prima volta, includerà l’allestimento ST-Line che andrà ad affiancare Fiesta, Focus, Kuga, Mondeo, S-MAX ed Edge all’interno della gamma ST-Line ispirata ai veicoli Ford Performance, caratterizzati da linee audaci e driving dynamics sportivi, abbinati ai potenti ed efficienti motori benzina EcoBoost e diesel TDCi.

L’EcoSport ST-Line sarà caratterizzata da paraurti e minigonne laterali in puro stile Ford Performance, barre al tetto e mascherine dei fari in colore nero, cerchi in lega bruniti da 17 pollici, badge ST-Line, tetto e specchietti retrovisori a contrasto di serie. All’interno volante ST-Line a fondo piatto rivestito in pelle, sedili in pelle parziale con inserti Miko®-Dinamica (una pelle scamosciata ecologica in poliestere riciclato) e cuciture rosse, così come la leva del freno a mano e la manopola del cambio. Soglie battitacco con logo ST-Line e pedali sportivi in ​​acciaio completano l’allestimento.

Tecnologie innovative

La nuova EcoSport è stata progettata partendo dalla posizione di guida rialzata, tipica di un SUV, abbinata ai driving dynamics caratteristici di Ford, per offrire un’esperienza al volante ancora più agile e piacevole, integrando a bordo una serie di tecnologie avanzate.

Il sofisticato sistema di intrattenimento e comandi vocali SYNC 3 è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto™. Il SYNC 3 è supportato da uno schermo touchscreen capacitivo da 8 pollici, disponibile anche da 6,5 ​​pollici.

Il nuovo sistema audio B&O PLAY offre un’emozionante esperienza di ascolto. Infatti, con dieci altoparlanti, incluso il subwoofer nel bagagliaio e un altoparlante al centro della consolle, il sistema è stato specificamente tarato per EcoSport ed è controllato dal Digital Signal Processing Amplifier di ultima generazione, che consente di ottenere un’equalizzazione e un mix audio perfetti, grazie anche all’impostazione Surround Sound.

La nuova generazione di EcoSport sarà dotata, per la prima volta, del controllo della velocità di crociera con limitatore regolabile (Cruise Control with Adjustable Speed Limiter) che aiuta il conducente a rispettare i limiti di velocità, e una telecamera posteriore (Rear View Camera), che rende il parcheggio più semplice e sicuro.

I fari automatici e i tergicristalli con i sensori di rilevazione di pioggia, alleggeriscono l’automobilista di alcuni dei piccoli stress della guida e gli consentono di concentrarsi principalmente sulla strada da percorrere. Per aumentarne la praticità, la nuova generazione di EcoSport sarà dotata di un nuovo computer di bordo da 4,2 pollici, che raggruppa una serie di funzioni e che rende più facile l’accesso alle informazioni di guida, e di specchietti ripiegabili elettricamente e riscaldabili, per partenze più rapide nelle mattinate gelide.

Ulteriori tecnologie di supporto alla guida includono il riconoscimento di veicoli nella zona d’ombra (Blind Spot Information System), che segnala al conducente quando altri veicoli si avvicinano ai lati nell’angolo cieco, e il sistema di controllo trazione (Roll Stability Control), che regola la coppia di motore e la frenata, per mantenere il controllo durante la guida.

Protezione migliorata per coloro che occupano i posti di conducente e passeggero, che ora includono airbag anteriori per entrambi, airbag per le ginocchia lato conducente, airbag laterali, per una protezione supplementare del torace, e airbag a tendina per garantire la massima copertura laterale.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Motori

La nuova Jeep Wrangler 2018

Redazione

Pubblicato

il

Presentata a Los Angeles la nuova Jeep Wrangler 2018

Il marchio Jeep presenta al salone di Los Angeles la nuova Jeep Wrangler 2018. L’icona del marchio si rinnova completamente pur rimanendo fedele a se stessa nelle leggendarie capacità off-road, nello stile autenticamente Wrangler e nella dotazione tecnologica con soluzioni avanzate.
In Italia l’arrivo della nuova Jeep Wrangler è previsto nella seconda metà del 2018.

Migliorata nelle leggendarie capacità 4×4 per andare ovunque

La nuova Jeep Wrangler 2018 garantisce leggendarie capacità off-road grazie a una tecnica sofisticata che comprende, a seconda degli allestimenti, due avanzati sistemi di trazione, bloccaggi elettrici dei differenziali Tru-Lock, differenziale a slittamento limitato Trac-Lok e barra stabilizzatrice anteriore a scollegamento elettronico.

 

Un design moderno e autenticamente Wrangler

Il design esterno della nuova Jeep Wrangler si contraddistingue per la griglia anteriore rinnovata, gli iconici fari arrotondati, i fari posteriori quadrati, un’aerodinamica migliorata, un comodo parabrezza fold-down e una libertà ancora maggiore per la guida “scoperta”. Gli interni della nuova Wrangler offrono ancora più versatilità e comfort e mostrano uno stile autentico, elevata qualità costruttiva e materiali di alta fattura.

 

Nuovi contenuti tecnologici

La nuova Jeep Wrangler  è un concentrato di tecnologia avanzata e offre tre nuovi sistemi Uconnect con quadro strumenti LED a colori, schermo tattile capacitivo ad alta definizione e funzioni Apple CarPlay e Android Auto per il telefono vivavoce e la navigazione.  Anche la sicurezza è un elemento centrale della nuova generazione Wrangler, che offre più di 75 sistemi di sicurezza attiva e passiva.
La gamma di motopropulsori per il nord America si arricchisce con un nuovo motore turbo quattro cilindri in linea da 2 litri e il V6 EcoDiesel da 3,0 litri abbinati ad un nuovo cambio automatico a otto marce.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Motori

McLaren 720S & McLaren 570S Spider al Motorshow di Bologna

Redazione

Pubblicato

il

McLaren Milano al Motorshow di Bologna

McLaren Milano per questa edizione del Motorshow di Bologna esporrà i suoi due più recenti modelli; la McLaren 720S, seconda-generazione della Super Series e la prima cabriolet nella gamma Sports Series, la 570S Spider.

A distanza di pochi giorni da Milano AutoClassica, il creatore Inglese di vetture di lusso sportive e supercars ha scelto questo storico appuntamento italiano che da sempre celebra la passione per il mondo dei motori, offrendo agli appassionati Italiani l’opportunità di ammirare la maestria artigianale delle sue vetture.
Caratterizzate dalle tecnologie derivata dall’eredità sportiva di McLaren e con spiccate caratteristiche da supercar di razza, come nella tradizione del marchio, la 720S introduce la seconda-generazione Super Series, il prodotto nel cuore del segmento delle supercars del marchio McLaren. Una nuova ed entusiasmante  nterpretazione del linguaggio stilistico di McLaren ed una maniacale attenzione nell’applicare e rappresentare temi e stilemi aerodinamici sono al centro del
DNA che esalta le prestazioni dinamiche, quanto esalta il ricercato e lussuoso abitacolo focalizzato sul conducente, caratterizzato da rivestimenti in pelle e finiture in alluminio. La 570S Spider, sorella della 570S Coupé, modelli della gamma McLaren Sports Series è la scelta per chi vorrà guidare una nuova McLaren cabriolet. Lo chassis ultra leggero strutturato attorno al MonoCell II in fibra di carbonio del peso di soli 75kg, unito a elementi stilistici distintivi ed una vasta gamma di equipaggiamenti, costituisce la base di tutte le vetture, garantendo prestazioni senza compromessi.

“Questi due modelli presentati entrambi nel corso dell’anno rappresentano le cinque caratteristiche chiave che definiscono il DNA di McLaren: eccellenza aerodinamica, peso contenuto, dettagli esclusivi e un totale coinvolgimento del conducente,”

ha sottolineato Aldo Fassina, Amministratore Delegato di McLaren Milano.

“Il Motorshow di Bologna ci dà l’opportunità essere vicini ai nostri estimatori con la Super Series e la Sports Series due modelli che hanno già riscosso ottimi riconoscimenti da pubblico e critica”.

Ogni vettura McLaren viene assemblata a mano nel modernissimo impianto McLaren Production Centre (MPC) a Woking, Inghilterra. Per soddisfare le richieste dei clienti McLaren ogni vettura può essere personalizzata con materiali e dettagli esclusivi. Sono inoltre disponibili una serie di pacchetti e selezionati allestimenti per gli interni “By McLaren”, inoltre vi è anche l’opportunità di esaltare le caratteristiche della vettura con componenti e ricercate finiture create dalla divisione di
McLaren Automotive denominata McLaren Special Operations (MSO) che realizza automobili su misura per i suoi clienti.

Prezzi di listino

Il prezzo di listino chiavi in mano parte da €252.620 per la McLaren 720S e 214.450 per la McLaren 570S Spider.
In Italia McLaren Automotive è rappresentata da McLaren Milano.

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X