Eventi

Rock per un bambino: manifestazione di beneficienza a Genzano

Tiromancino - Tra di noi - Federico Zampaglione

È stata presentata nei giorni scorsi l’edizione 2017 di Rock per un bambino, la manifestazione di beneficenza che si terrà sabato 20 maggio al Palacesaroni di Genzano. Nella sala consiliare del Comune di Genzano, alla presenza del Sindaco Daniele Lorenzon, l’ideatore dell’evento Luca Guadagnini si è detto fiero di essere arrivato al traguardo delle nove stagioni. “In particolare a Genzano. Qui è nata mia figlia Aurora, che è mancata nel 2009. Dopo un lungo ricovero all’Ospedale Bambino Gesù ho voluto creare un appuntamento di festa per raccogliere fondi, da destinare al reparto di Neonatologia Medica e Chirurgica dell’Ospedale che l’ha vista ricoverata. Essere arrivati a nove edizioni è un motivo di orgoglio in più, soprattutto per la risposta del pubblico che attende l’evento ogni anno con entusiasmo. Sabato con noi sul palco ci saranno tanti artisti e amici di Rock che hanno risposto presente al mio appello, da Gabriele Cirilli ai Tiromancino, da Barty Colucci di RDS a Manuela Villa. Ma questi solo alcuni dei nomi che si alterneranno sul palco: chi sceglie di partecipare al nostro evento, infatti, non chiede un centesimo. E dunque non è difficile che da oggi a sabato ci saranno delle interessanti sorprese”. Ma il bello di Rock per un bambino, per Luca, è nella risposta del pubblico. “Alla gente di Genzano e dei paesi limitrofi non interessa chi salirà sul palco: gli basta sapere la data dell’evento per acquistare il biglietto. Questo vuol dire che la missione della manifestazione arriva ai cuori del pubblico: finora sono stati raccolti oltre 135.000 euro, donati al Bambino Gesù”. A questo proposito è intervenuta in conferenza Silvia Crotali, responsabile del Fund Raising e della Comunicazione Sociale della Fondazione Bambino Gesù Onlus: “Fin da subito abbiamo apprezzato l’incoscienza di chi è voluto scendere in campo per aiutare i bambini e in nove anni siamo cresciuti insieme. Noi del Bambino Gesù in particolare anche grazie alle donazioni ricevute dall’evento che hanno sostenuto e finanziato la ricerca di malattie gravi, che talvolta neanche hanno un nome. Ma oltre alla ricerca c’è bisogno del sostegno, perché i bambini necessitano di interventi. E grazie a Luca e a Rock per un bambino, che anche quest’anno fatto propri i nostri progetti di crescita, siamo riusciti a donare sostegno oltre che speranza”. La Crotali ha concluso lanciando un messaggio a chi non ha mai partecipato a Rock per un bambino: “Non è un concerto. È una festa familiare, nella quale tutti possono sentirsi partecipi, al di là del biglietto, di un grande progetto realizzato con il cuore”.

Per acquistare i biglietti dell’evento: www.bookingshow.it

Commenti

commenti

TESTATA ON-LINE ISCRITTA AL TRIBUNALE DI BARI AL N. 23/2011

Direttore: Bruno Bellini

Creato a Monopoli (Bari)

Scarica la nostra APP!

Cerca la nostra app, Lifestyleblog.it, su Google Play o Apple Store. Realizzata per dispositivi Android e iOS.

Privacy Policy

Privacy Policy
To Top
X