Connettiti con noi

Motori

Gli 8 eccessi di velocità più folli d’Europa

Redazione

Pubblicato

il

Sono molti gli automobilisti al volante in cerca di adrenalina e incuranti dei rischi. 

HomeToGo, il più grande meta-motore di ricerca per case e appartamenti vacanza, e HAPPY-CAR, il motore di comparazione prezzi di auto a noleggio più grande in Europa, hanno trovato i più temerari, incoscienti e folli guidatori d’Europa e stilato la classifica degli 8 eccessi di velocità più scellerati negli 8 diversi Paesi europei. La velocità raggiunta da ciascuna auto al momento della cattura da parte delle telecamere di sicurezza, il Paese in cui è avvenuta l’infrazione, la sanzione ricevuta dall’automobilista e le caratteristiche dell’auto in questione sono tutte informazioni parte di questo interessante riepilogo.

Ecco gli 8 eccessi di velocità più folli:

1. Il primo posto è targato CH
L’infrazione più grave è stata registrata in Svizzera alla velocità di 324 km/h dal conducente di una Bentley Continental GT. 1.865€ di multa e 6 mesi di carcere la sanzione per l’automobilista.
2. “La prova dell’auto”: questi 311km/h sono tutti nostrani
L’Italia segue con una velocità di 311km/h, nonostante il limite di 130km/h, raggiunta con una Porsche 911 Carrera “in fase di test” nel Novarese. Appena 375€ di multa e 10 punti (su 20) decurtati dalla patente come sanzione.
3. Un limite di velocità superato del 282%    
In Francia il conducente di una Audi RS4 che ha raggiunto i 310km/h è stato punito con 1 anno di carcere.
4. Oltre 2 anni di carcere sono la punizione dell’Inghilterra   
Il Regno Unito segue con i 309km/h di una Nissan GTR e la relativa sanzione: ritiro della patente, sospensione dalla guida per 10 anni e 28 mesi di carcere.
5. In Polonia non si danno seconde possibilità
L’automobilista alla guida della Porsche Panamera che ha raggiunto in Polonia i 300km/h è stato sanzionato con una multa di 1.170€ e il ritiro della patente.
6. Con la Guardia Civile spagnola non si scherza
In Spagna siamo appena sotto i 300km/h con una velocità raggiunta di 297km/h dall’automobilista alla guida di una Porsche 911 Carrera punito con una multa di 3.600€ e la sospensione della patente per 1 anno.
7. I limiti infranti sono su due ruote in Olanda
Nessuna auto coinvolta stavolta, la protagonista dei Paesi Bassi è una Kawasaki Ninja ZX-9R, che sfrecciava a 290km/h, incurante del limite di 80km/h. Il centauro non è mai stato preso nonostante abbia caricato il video dell’“impresa” su YouTube.
8. Germania senza limiti, ma non sempre
Chiude la classifica degli 8 eccessi di velocità più folli d’Europa, l’automobilista alla guida di una Audi A3, che in Germania ha raggiunto i 240km/h in un tratto di strada con un limite di 60km/h. 680€ di multa, 4 punti (su 8) decurtati dalla patente e il ritiro della stessa. Non è stata una buona idea.

Commenti

commenti

Lifestyle Car Awards

McLaren vince il Lifestyle Car Awards 2017

Bruno Bellini

Pubblicato

il

La McLaren si aggiudica la prima edizione del premio dedicato al settore automotive di Lifestyleblog.it

McLaren vince il Lifestyle Car Awards 2017. Grande successo per la prima edizione del premio dedicato al mondo delle auto, indetto dal giornale online Lifestyleblog.it.

Si è conclusa a mezzanotte la votazione finale del premio, che ha visto la McLaren trionfare con il 64,7% delle tantissime preferenze. Ricordiamo che il sondaggio era aperto a tutti gli internauti i quali potevano esprimere una sola preferenza.

 

Dopo una prima fase, soltanto in otto hanno avuto accesso alla finalissima. Alfa Romeo, Audi, Bmw, DS, Ferrari, Lancia, McLaren e Suzuki sono stati i brand più gettonati nella prima fase e che si sono sottoposti alla votazione finale del pubblico di Lifestyleblog.it.

 

McLaren: il vincitore del Lifestyle Car Awards 2017

McLaren Automotive è un costruttore britannico di auto sportive di lusso dalle alte prestazioni ubicato presso il McLaren Technology Centre (MTC) a Woking, nel Surrey. Negli ultimi 30 anni McLaren ha introdotto l’uso della fibra di carbonio nella produzione di veicoli, e dal momento dell’introduzione di un telaio in carbonio su vetture da competizione o da strada rispettivamente nel 1981 con la McLaren MP4 / e nel 1993 con la McLaren F1, McLaren non ha più costruito una macchina
senza un telaio in fibra di carbonio.

A marzo del 2017, al Salone Internazionale di Ginevra, con l’anteprima mondiale, è stata introdotta la seconda-generazione della Super Series, La McLaren 720S. La prima cabriolet mai prodotta nella Sports Series, la McLaren 570S Spider, è stata lanciata in giugno 2017. La McLaren 570S Spider è la prima vettura a cielo aperto della gamma Sport Series, lanciata nel mese di Giugno del 2017 e facendo il suo debutto al Goodwood Festival of Speed.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Motori

La nuova Seat Arona

Redazione

Pubblicato

il

Accattivante, possente e agile, la SEAT Arona è un ulteriore esempio di design fresco, funzionale, confortevole e avventuroso

La SEAT Arona è il terzo modello lanciato dal marchio spagnolo in questo 2017. Dopo la Leon e la nuova Ibiza, tocca al nuovo SUV compatto arricchire la gamma SEAT, nel momento della più grande offensiva di prodotto mai intrapresa dalla Casa di Martorell, che include anche la Ateca e un SUV di grandi dimensioni in arrivo nel 2018.

La nuova SEAT Arona si posiziona come una “sorella più piccola” nella gamma dei SUV, combinando straordinariamente i vantaggi delle dimensioni compatte, così utili in città, con le caratteristiche tipiche di un crossover, perfette per andare oltre le zone urbane.

La SEAT Arona si contraddistingue per eleganza, spaziosità e per il suo essere confortevole durante la settimana lavorativa. Nel contempo, si rivela avventurosa, robusta, sportiva ed efficiente nel fine settimana. Il tutto combinato con tecnologie per la sicurezza e la connettività appartenenti a segmenti superiori, l’inconfondibile design SEAT, oltre alle numerose soluzioni di personalizzazione che offre il nuovo modello, nonché il dinamismo e la raffinatezza del DNA sportivo che contraddistinguono il Marchio spagnolo. La Arona, prodotta esclusivamente a Martorell – lo stabilimento con il volume di produzione più alto in Spagna –, rivestirà un ruolo fondamentale per la SEAT, contribuendo a rafforzare il Marchio e aumentarne le vendite.

Focus sulla sicurezza

Sul fronte della sicurezza attiva, passiva e preventiva, la SEAT Arona segna un punto di svolta nel segmento, offrendo svariati sistemi di assistenza alla guida solitamente riservati a segmenti superiori quali Front Assist, Hill Hold Control, sistema di rilevamento della stanchezza del conducente, sensori pioggia e luci, sistema di frenata anticollisione multipla (Multi Collision Brake); senza dimenticare la possibilità di aggiungere, su richiesta, dispositivi quali Rear Traffic Alert, Blind Spot Detection con il suo sistema di assistenza al parcheggio che funziona sia per i parcheggi paralleli, sia trasversali al senso di marcia e regolatore automatico della distanza (ACC) con funzionalità Stop & Go. Dal punto di vista di comfort e connettività, la SEAT Arona offre tutti i sistemi già presenti e apprezzati sugli altri modelli della Casa di Barcellona, come il sistema di apertura e avviamento senza chiave (Kessy), telecamera posteriore ad altissima precisione, schermo tattile premium da 8” con pannello di colore nero e caricabatteria wireless per smartphone con amplificatore del segnale GSM e sistema BeatsAudioTM. La SEAT Arona è ovviamente un’auto perfettamente connessa grazie ai sistemi Apple Car Play, Android Auto e Mirror Link, senza dimenticare la SEAT DriveApp.

Spaziosa, confortevole e sicura

Dal punto di vista delle dimensioni, la SEAT Arona misura 4.138 mm di lunghezza, 1.780 mm di larghezza e 1.543 mm di altezza. Sono misure compatte, perfette per muoversi con più agilità in città, per andare in autostrada o in montagna, e avere allo stesso tempo una spaziosità interna sorprendente. Pratica e confortevole al contempo, la SEAT ha riservato particolare attenzione ai dettagli che rendono la vita più semplice mentre si guida, come per esempio la consolle dell’abitacolo orientata al conducente. Eppure, sono gli spazi esterni e interni a fare la differenza. La SEAT Arona offre non solo una maggiore altezza da terra per le avventure fuoristrada, ma anche più spazio per la testa per i passeggeri anteriori e posteriori. Ma soprattutto, il bagagliaio vanta l’impressionante capacità di 400 litri, rendendolo uno dei migliori della categoria. In altre parole, la SEAT Arona offre un bagagliaio più ampio rispetto ai modelli attualmente più venduti della categoria. Un paio di dettagli pratici che spiccano nel bagagliaio sono i quattro ganci metallici che reggono una rete e la presenza del doppio fondo sotto la copertura, che garantisce una superficie più liscia quando si abbattono i sedili posteriori.

Design robusto e accattivante

L’essenza della SEAT Arona può essere racchiusa in tre concetti: lifestyle, tecnologia e dinamismo. Questa vettura non solo è disegnata per chi sa che l’età è soltanto un numero, ma anche per chi mette passione in tutto ciò che fa e vive la vita appieno. Un accattivante crossover che raggiunge e supera le aspettative e le necessità di ogni famiglia, con o senza figli, e anche per le coppie che vogliono godersi al massimo il tempo libero una volta che i figli lasciano il tetto familiare. Perché si tratta di un’auto estremamente piacevole da guidare, dinamica, versatile, confortevole e spaziosa, che vanta tecnologie all’avanguardia e facili da usare e che merita di essere presa in considerazione per il suo ottimo prezzo. La Arona è la risposta al conducente che cerca e necessita una vettura sicura, possente, accattivante e con un design distintivo.

I propulsori, totale efficienza

Tutti i motori disponibili per la gamma della nuova SEAT Arona vantano iniezione diretta, turbocompressore e sistema start/stop automatico. È possibile scegliere fra tre diversi motori benzina, tutti con blocco in alluminio: il propulsore 1.0 TSI 95 CV tre cilindri, combinato con un cambio manuale a cinque rapporti; la variante 115 CV, nella quale lo stesso motore viene offerto con cambio manuale a sei rapporti o cambio DSG con doppia frizione a sette rapporti.

Nella prima fase di lancio della Arona saranno disponibili tre motorizzazioni (1.0 TSI 95 CV, 1.0 TSI 115 CV, abbinato sia al cambio manuale che al DSG). Il propulsore da 95 CV raggiunge una velocità massima di 173 km/h e un’accelerazione da 0-100 km/h in soli 11,6 secondi. Con una coppia massima di 175Nm disponibile tra 2.000-3.000 giri, le prestazioni di questo propulsore sono sorprendentemente alte grazie anche alla sua leggerezza (1.165 kg con conducente) e alla taratura del cambio per ottenere un equilibrio perfetto tra prestazioni, consumi ed emissioni. Infatti, il consumo medio si attesta a 4,9 l/100 km a fronte di 112 g/km di emissioni di CO2.

Passando alla versione da 115 CV, questa raggiunge la velocità massima di 182 km/h sia in abbinamento al cambio DSG, sia al manuale, che risulta leggermente più veloce nel raggiungere la velocità da 0-100 km/h (in soli 9,8 secondi, mentre la versione con cambio DSG ne impiega 10). Il motore da 115 CV con cambio DSG a sette rapporti registra consumi pari a 5 l/100 km a fronte di 114 g/km di emissioni di CO2. Il motore abbinato al cambio manuale vanta prestazioni leggermente migliori con emissioni che si attestano a 113-114 g/km di CO2 a fronte di consumi pari a 4,9-5 l/100 km. La coppia massima erogata tra i 2.000-3.500 giri è di 200 Nm. In questo modo il motore risponde in maniera armoniosa ed eccellente a bassi regimi, regalando un’esperienza di guida ancora più piacevole.

Successivamente, verrà introdotto il terzo propulsore benzina; si tratta del nuovo quattro cilindri, il 1.5 TSI 150 CV con tecnologia attiva di disattivazione dei cilindri e abbinato a un cambio manuale a sei rapporti, che sarà disponibile esclusivamente per l’allestimento FR. I consumi e le emissioni che vanta la Arona con questo motore costituiscono una piacevole sorpresa: soli 5,1 l/100 km a fronte di emissioni di CO2 che si attestano a 115 g/km* (*i valori per il motore 1.5 TSI EVO 150 CV sono ancora preliminari).

Per quanto riguarda invece le versioni Diesel, il motore 1.6 TDI, efficiente e affidabile, sarà disponibile in Italia a partire dall’inizio del 2018 con una potenza di 95 CV (in abbinamento a un cambio manuale a cinque rapporti o un cambio DSG con doppia frizione a sette rapporti) o 115 CV (in abbinamento a un cambio manuale a sei rapporti).

 

Commenti

commenti

Continua a leggere

Motori

La nuova T-Roc Volkswagen

Redazione

Pubblicato

il

La T-Roc è il crossover compatto della Volkswagen

La Volkswagen entra nel segmento dei SUV compatti con la nuova T-Roc. Un crossover capace di conciliare aspetti apparentemente contrastanti: performance e comfort, emozionalità e razionalità, lifestyle urbano e straordinaria versatilità. Questi parametri, che caratterizzano differenti segmenti dell’universo automotive, oggi si fondono in un unico modello, uno Sport Utility Vehicle compatto che solo l’inventore del concept GTI avrebbe potuto sviluppare.

Carismatica.

La T-Roc è un volto nuovo che si distingue. Una cinque porte disponibile con trazione anteriore o integrale (4MOTION Active Control di serie con trazione integrale), capace di coniugare la forza di un SUV e l’agilità di una sportiva compatta; un’auto perfettamente a suo agio tanto nella dimensione urbana quanto sulle lunghe percorrenze. Esternamente le proporzioni accattivanti vengono esaltate da un design moderno, declinato in undici colori carrozzeria e quattro colori del tetto che permettono numerose combinazioni. Gli interni si distinguono per soluzioni avanzate perfettamente abbinate all’elevata funzionalità. Una cinque posti con bagagliaio da 445 litri (tra i più grandi del segmento), sette diverse declinazioni cromatiche e una plancia ampiamente digitalizzata e connessa. La T-Roc è il primo SUV della sua categoria disponibile a richiesta con strumentazione interamente digitale: l’Active Info Display di nuova generazione. Insieme ai sistemi di infotainment interamente rivestiti in vetro, è stato realizzato un’asse visuale e di comando digitale, nel quale trovano la loro perfetta collocazione le nuove tecnologie in rete Volkswagen Car-Net con le relative App e i servizi online mobili.

Cinque efficienti motori turbo.

Dopo la serie limitata Edition190 con cui la T-Roc ha debuttato a settembre sul mercato italiano attraverso un’innovativa modalità di prenotazione online, nel nostro Paese la prevendita ufficiale inizia a ottobre con due motori benzina (1.0 TSI
115 CV2 e 1.5 TSI ACT 150 CV) e un Turbodiesel (TDI 150 CV1/3/4), cui seguiranno due ulteriori TDI1. Tutti i cinque motori sono caratterizzati da sovralimentazione turbo e iniezione diretta. Il prezzo base della T-Roc
1.0 TSI 115 CV2 a trazione anteriore in Italia è di 22.850 Euro e comprende dotazioni di serie quali sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, frenata anti collisione multipla e assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist. Le impostazioni dei sistemi di assistenza, comfort e di infotainment possono essere memorizzate mediante la funzione di personalizzazione di serie, richiamate con la chiave della vettura ed essere così adattate al relativo guidatore. In Italia, la commercializzazione ufficiale della T-Roc inizierà a gennaio del prossimo anno.

 

Specifiche per il mercato italiano

 

Inizio prevendita:           ottobre 2017

 

Commercializzazione:     gennaio 2018

 

Motorizzazioni al lancio:   Benzina

                                   1.0 TSI 115 CV, cambio manuale a 6 rapporti

1.5 TSI ACT 150 CV, cambio manuale a 6 rapporti

                                  

                                   Diesel

                                   2.0 TDI 150 CV 4MOTION, cambio manuale a 6 rapporti

2.0 TDI 150 CV 4MOTION, cambio DSG a 7 rapporti

 

Introduzioni successive:   Benzina

1.5 TSI ACT 150 CV, cambio DSG a 7 rapporti

1.5 TSI ACT 150 CV 4MOTION, cambio DSG a 7 rapporti

                                  

                                   Diesel

                                   1.6 TDI 115 CV, cambio manuale a 6 rapporti

2.0 TDI 150 CV, cambio manuale a 6 rapporti

-2.0 TDI 150 CV, cambio DSG a 7 rapporti

2.0 TDI 190 CV 4MOTION, cambio DSG a 7 rapporti

 

Prezzi a partire da:       22.850 € (1.0 TSI 115 CV Style)

 

Allestimenti:

 

Style (principali dotazioni di serie)

 

  • Cerchi in lega da 17”
  • Fari posteriori a LED
  • Fari fendinebbia
  • Radio Composition Media 8”
  • App-Connect
  • Front Assist con frenata di emergenza City e riconoscimento pedoni
  • Rilevatore di stanchezza del conducente Fatigue Detection
  • Lane Assist
  • Climatizzatore manuale Climatic
  • Light Pack con funzione Coming/Leaving Home
  • Cruise control adattivo ACC
  • Freno di stazionamento elettronico
  • Sensori di parcheggio anteriori e posteriori Park Pilot
  • Sensore pioggia
  • Specchietti retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente
  • Volante multifunzione rivestito in pelle

 

Advanced (in aggiunta rispetto a Style)

 

  • Cerchi in lega da 18”
  • Gruppi ottici posteriori oscurati a LED
  • Fari anteriori Full LED
  • Modanature laterali cromate
  • Climatizzatore automatico Climatronic a 2 zone

Strumentazione interamente digitale Active Info Displa

 

 

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette