Connettiti con noi

Calcio

Gareth Bale: “Sollevare quella coppa era il mio sogno fin da piccolo”

Redazione

Pubblicato

il

Gareth Bale, ambasciatore globale di Nissan, racconta cosa si prova nel realizzare il sogno della propria infanzia: sollevare il trofeo della UEFA Champions League e segnare un gol in finale.

Parlando con Nissan, sponsor automotive ufficiale della UEFA Champions League, il campione del Real Madrid ha descritto quello che considera il momento più emozionante in assoluto della sua carriera:

“Momenti emozionanti? Ce ne sono tanti a dire il vero! E credo che vincere la UEFA Champions League sia uno di questi: rimarrà impresso per sempre nella mia memoria. Sollevare quella coppa era il mio sogno fin da piccolo e poterlo fare fisicamente è stata una sensazione incredibile che non dimenticherò mai”.

Il campione gallese prosegue raccontando cosa si prova a vivere questa esperienza per ben due volte:

“La prima volta è stata una sorpresa assoluta, perché non avevo mai fatto niente del genere prima. Non che la seconda non mi sia piaciuta! Ovviamente la prima volta è più emozionante, ma anche la seconda non è stata da meno!”.

Gareth spiega anche cosa significa segnare un gol durante la finale della UEFA Champions League:

“È stato elettrizzante! Vincere la UEFA Champions League è un sogno che diventa realtà, ma segnare un gol in una finale è qualcosa di unico. Dopo aver centrato la rete, senti l’adrenalina che ti scorre in tutto il corpo. È incredibile, indescrivibile, un altro ricordo che porterò per sempre con me”.

A proposito del gol più esaltante della sua carriera, l’ala gallese cita quello segnato nella partita Real Madrid – Atlético Madrid durante la finale della UEFA Champions League 2014:

“Il gol che mi ha dato più soddisfazione? Probabilmente quello segnato alla finale della coppa UEFA, o forse alla finale della Copa del Rey. Questi due punti in finale hanno contato parecchio per la nostra squadra: ci hanno permesso di vincere i campionati”.

Commenti

commenti

Calcio

Carletto Mazzone: 16 anni fa la celebre corsa sotto la curva dell’Atalanta

Redazione

Pubblicato

il

Carletto Mazzone

L’episodio durante il derby Brescia – Atalanta…

Carletto Mazzone: 16 anni fa la celebre corsa sotto la curva dell’Atalanta. Correva l’anno 2001, 30 settembre. Mazzone, sulla panchina del Brescia, affronta l’Atalanta in un derby molto teso. Le rondinelle, che giocano in casa,  sono sotto per 3 a 1 e l’allenatore viene preso costantemente di mira dai tifosi dell’Atalanta. Mazzone, tuttavia, non riesce a trattenersi e quando Roberto Baggio accorcia le distanze (2-3) fa la promessa: “Se famo 3-3 vengo sotto la curva!”. Un altro gol di Baggio quasi allo scadere fa perdere il controllo all’allenatore del Brescia che corre verso la curva avversaria, mantenendo la promessa. In tanti hanno cercato di trattenerlo, ma resta il fatto che questa impresa è ormai passata alla storia… 🙂

Guarda il video

Commenti

commenti

Continua a leggere

Calcio

Aristoteles al Crotone, l’ironia sul web

Bruno Bellini

Pubblicato

il

Aristoteles al Crotone: si scatena l’ironia sui social

Aristoteles al Crotone: il club calabrese ha comunicato ieri di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore Aristoteles Romero che arriva dal Mineros de Guayana. Un nome che, per gli appassionati di calcio, rievoca quello del film “L’Allenatore nel Pallone”. Nel film, che vede la partecipazione di Lino Banfi nei panni di Oronzo Canà, Aristoteles è il giocatore più forte della Longobarda pescato per pura fortuna in Brasile.

Un colpo di mercato che ha scatenato l’ironia sui social. Tantissimi sono stati i post che hanno rievocato il film cult degli anni ’80.

Il neo acquisto del Crotone, tuttavia, è nato a Calabozo (Venezuela) il 18 Ottobre 1995. Romero è un centrocampista centrale molto forte fisicamente e dotato di un potente tiro. Ottimo incontrista e molto abile negli inserimenti, Romero nonostante la giovane età vanta già 3 stagioni da titolare nel massimo campionato venezuelano e ha esordito di recente con la maglia della sua Nazionale contro gli Stati Uniti.

 

Commenti

commenti

Continua a leggere

Calcio

Sorteggi Europa League 2017/2018: ecco i gironi

Redazione

Pubblicato

il

Poche ore fa il sorteggio per la fase a gironi di Europa League 2017/18. Girone impegnativo per l’Atalanta che pesca Lione e Everton. Austria Vienna per il Milan, la Lazio sfiderà il Nizza di Balotelli.

Europa League: sono stati sorteggiati poche ore fa i gironi della competizione 2017 – 2018. Girone duro per l’Atalanta che avrà di fronte Lione ed Everton, oltre all’Apollon Limassol. Per il Milan, invece, Austria Vienna, Rijeka ed Aek Athene. Per concludere, la Lazio avrà il Nizza di Balotelli che è stato eliminato dal Napoli ai preliminari di Champions League. Nel girone presenti anche Zulte Waregem e Vitesse

I gironi di Europa League 2017 – 2018

Gruppo A: Villarreal (ESP), Maccabi Tel-Aviv (ISR), Astana (KAZ), Slavia Praha (CZE)

Gruppo B: Dynamo Kyiv (UKR), Young Boys (SUI), Partizan (SRB), Skënderbeu (ALB)

Gruppo C: Braga (POR), Ludogorets Razgrad (BUL), Hoffenheim (GER), İstanbul Başakşehir (TUR)

Gruppo D: AC Milan (ITA), Austria Wien (AUT), Rijeka (CRO), AEK Athens (GRE)

Gruppo E: Lyon (FRA), Everton (ENG), Atalanta (ITA), Apollon Limassol (CYP)

Gruppo F: København (DEN), Lokomotiv Moskva (RUS), Sheriff (MDA), Zlín (CZE)

Gruppo G: Viktoria Plzeň (CZE), FCSB (ROU), Hapoel Beer-Sheva (ISR), Lugano (SUI)

Gruppo H: Arsenal (ENG), BATE Borisov (BLR), Köln (GER), Crvena zvezda (SRB)

Gruppo I: Salzburg (AUT), Marseille (FRA), Vitória SC (POR), Konyaspor (TUR)

Gruppo J: Athletic Club (ESP), Hertha Berlin (GER), Zorya (UKR), Östersunds (SWE)

Gruppo K: Lazio (ITA), Nice (FRA), Zulte Waregem (BEL), Vitesse (NED)

Gruppo L: Zenit (RUS), Real Sociedad (ESP), Rosenborg (NOR), Vardar (MKD)

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette