Connettiti con noi

Scommesse

Gambling e tv, la scoperta di un rapporto

betty

Pubblicato

il

Se si pensa al rapporto tra gioco d’azzardo e televisione, senza alcun dubbio, la prima cosa che viene in mente è la pubblicità. Come si può non pensare ai sempre più numerosi e diffusi spot che vanno in onda, magari nell’intervallo di una partita di Serie A o di Champions League. Quei famosi inviti a scommettere su chi vincerà o su quanti gol saranno messi a segno. Sicuramente la questione è molto più complicata e complessa. Non c’è che dire. Ma forse non poi totalmente differente e all’opposto.

Infatti uno studio recente pubblicato sul blog Slotsgratisonline.org ha rivelato che quasi la metà degli investimenti pubblicitari sul gioco nel 2016 si sono concentrati sulle scommesse sportive. È stata inoltre registrata una crescita del 69% rispetto all’anno precedente. Insomma, dati che non possono lasciare indifferenti e che fanno capire l’evoluzione di questo mondo così florido.

Il principale strumento non può che essere la televisione. Quest’ultima ha rappresentato il canale sul quale sono stati spesi in pubblicità per il gambling la bellezza di 61 milioni di euro. Essi sono stati suddivisi in campagne istituzionali (2,3 milioni), giochi, scommesse sportive (39,3 milioni) e (lotterie 5 milioni). Meno cospicui gli investimenti sulla rete (4,5 milioni), i quotidiani (4 milioni) e la radio (1 milione).

La tv dunque recita il ruolo di regina indiscussa, nonostante, in altri settori, essa sia stata ormai spodestata da internet. Va sottolineato che nella pubblicità istituzionale sono stati investiti circa 4,4 milioni di euro. Le lotterie istantanee hanno registrato un +42% degli investimenti pubblicitari, mentre scendono quelli sulle lotterie tradizionali. Per quanto riguarda invece il settore degli apparecchi da intrattenimento, come le newslot e le vlt, non è stato fatto alcun tipo di investimento pubblicitario.

Ma la tematica è ormai in continua evoluzione. E in un periodo dove la dipendenza e la ludopatia sono una piaga sociale, anche la pubblicità, vera e propria anima del commercio, può essere considerata un’arma a doppio taglio. Ed ecco che la Commissione di Vigilanza Rai ha imposto il divieto di spot sul gioco d’azzardo. Si tratta di un metodo per contrastare il Gap, ossia il gioco d’azzardo patologico. “Abbiamo votato per tutta la mattina un parere che da domani sarà disponibile sul tavolo del Governo. Il governo deve tenerne conto perché questa è l’indicazione fondamentale del Parlamento e se non lo farà schiaccerà per l’ennesima volta il volere dei cittadini. Cosa abbiamo votato stamattina? Il parere sul rinnovo della concessione del servizio pubblico alla Rai. Un atto che fissa alcuni punti di fondamentale importanza. Leggete con attenzione. La Rai non potrà più trasmettere gli spot sul gioco d’azzardo in nessun canale, in nessuna fascia oraria. Questo significa contrasto alla ludopatia”, queste le parole del rilasciate dal presidente Roberto Fico sul suo blog. Insomma, un messaggio chiaro e deciso, che fa capire che il rapporto tra tv e gambling è assai complicato e ricco di molteplici sfaccettature. Un legame con tanti pro e tanti contro si può tranquillamente dire.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Scommesse

La nuova BMW X3: caratteristiche

Redazione

Pubblicato

il

Dopo la produzione di oltre 1,5 milioni di esemplari, la BMW X3, che nel 2003 ha fondato il segmento degli Sports Activity Vehicles di classe media, si presenta nella terza generazione.

Il design marcato garantisce un’immagine inconfondibile e sottolinea il dinamismo e il tipico carattere di un modello della Serie X.

Tre varianti di modello, xLine, Luxury Line ed M Sport, nonché l’offerta di BMW Individual, consentono di personalizzare ulteriormente la nuova BMW X3 sia all’interno che all’esterno, così da soddisfare ancora meglio il gusto individuale del cliente.

La BMW X3 M40i è il modello top di gamma e la prima automobile M Performance della Serie.

Grazie all’assetto ottimizzato con la massima cura, inclusi la riduzione delle masse non sospese e il perfezionamento del cinematismo degli assi, è assicurato un comportamento di guida sportivo di livello nuovamente superiore.

Al lancio e poco tempo dopo l’esordio la gamma di motorizzazioni comprenderà tre motori a benzina e due propulsori diesel dalla potenza da 135 kW/184 CV a 265 kW/360 CV (consumo di carburante nel ciclo combinato: 8,4 – 5,0 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 193 – 132 g/km)*. Tutti i modelli sono equipaggiati di serie con il cambio Steptronic a 8 rapporti.

Grazie al Lightweight Design intelligente, alleggerimento del peso fino a 55 chilogrammi rispetto al modello precedente; migliore valore di aerodinamica del segmento di appartenenza (cx = 0,29).

Modernissimo sistema di comando, come optional Gesture Control e assistente vocale intelligente.

La BMW Display Key, optional, permette per esempio di controllare il riscaldamento a fermo, opzionale.

BMW Personal Co-Pilot: ampie possibilità di guida (semi-) automatizzata, disponibili come optional, come la generazione attuale di Active Cruise Control e del Pacchetto di sicurezza Driving Assistant Plus, inclusi l’assistente di sterzo e di guida in carreggiata, del Lane Change Assistant (probabilmente dal dicembre 2017) e dell’assistente di mantenimento della corsia con protezione attiva anticollisione laterale.

Inoltre, sono a disposizione tutte le offerte dell’ultima generazione di BMW Connected per l’interconnessione completa di persona, vettura e ambiente

Commenti

commenti

Continua a leggere

Scommesse

Sanremo: William Hill punta su Renga, ma Noemi gli sta alle calcagna

Redazione

Pubblicato

il

Parte stasera l’attesissima 64esima edizione del Festival di Sanremo, condotto per la seconda volta consecutiva dalla rodata coppia Fazio-Littizetto. A poche ore dal debutto della kermesse canora William Hill, il più autorevole bookmaker britannico, scommette già sul Big che porterà a casa l’ambita statuetta del Leone di Sanremo.

È Francesco Renga (3.40), vecchia gloria del teatro Ariston e già vincitore nel 2005, il preferito secondo il bookie seguito nei pronostici a brevissima distanza da Noemi (3.80), un’altra grande contendente al primo posto del podio. Pari, alla quota di 6.00, troviamo Arisa e Giusy Ferreri, mentre Raphael Gualazzi e i Bloody Beetroots sono dati a 9.00. Candidati agli ultimi posti troviamo Renzo Rubino (16.00), Riccardo Sinigallia (20.00) e i Perturbazione (34.00).

Chi sarà il vincitore del Festival di Sanremo tra i Campioni del 2014?*
3.40 Francesco Renga
3.80 Noemi
6.00 Arisa
6.00 Giusy Ferreri
8.50 Antonella Ruggero
9.00 Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots
10.00 Francesco Sarcina
11.00 Ron
13.00 Frankie Hi Nrg Mc
14.00 Giuliano Palma
15.00 Cristiano De Andrè
16.00 Renzo Rubino
20.00 Riccardo Sinigallia
34.00 Perturbazione

*Le quote sono soggette a variazione.

Commenti

commenti

Continua a leggere

Eventi

Sanremo 2014: testa a testa Noemi – Francesco Renga in lavagna bwin

Redazione

Pubblicato

il

Tutto è pronto per l’inizio della 64esima edizione del Festival di Sanremo e in lavagna bwin i due favoriti per la vittoria finale sono Noemi e Francesco Renga proposti a 4.00.
Quote raddoppiate per Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots, Giusy Ferreri e Arisa che seguono i due favoriti a 8.00. Antonella Ruggiero è proposta a 9.00, Ron e Francesco Sarcina, frontman de “Le Vibrazioni” a 10.00.
Si alzano le quote per Renzo Rubino (15.00), vincitore del premio della critica  “Mia Martini” nella scorsa edizione e quest’anno promosso nella categoria “Campioni”. Stessa quota per Giuliano Palma, Frankie Hi NRG Energy e Cristiano De Andrè.
Tra i meno papabili, secondo i bookie bwin, Riccardo Senigallia (20.00) e il gruppo torinese Perturbazione (35.00) che chiudono la graduatoria delle quote.

Commenti

commenti

Continua a leggere

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette