Connettiti con noi

Interviste

Elena Ballerini: “Adoro le sfumature perché mi piace confondere”

Bruno Bellini

Pubblicato

il

A poche settimane di “Mezzogiorno in Famiglia”, Elena Ballerini si racconta a Lifestyleblog.it. La fascinosa conduttrice ligure, riconfermata a pieni voti nella trasmissione di Guardì, parla di questa sua esperienza ma anche della sua passione per la musica e di vita privata.

Dopo il successo della scorsa stagione sei stata riconfermata nello staff di Mezzogiorno in Famiglia. Cosa rappresenta questo per te?
L’infrantumabile sogno di farlo ancora! Ovviamente è una duplice soddisfazione sia per il bellissimo anno che mi attende ancora, poi la riconferma significa che in qualche modo, anche piccolo, ho lasciato il mio segno.
Il successo della trasmissione è legato anche all’affiatamento del gruppo. Sei d’accordo su questo?
L’armonia di un gruppo è sempre la carta vincente di ogni successo. Poi quando il capitano è Michele Guardì non si può che arrivare lontano. Ho una profonda stima dei tre conduttori in studio (Amadeus, Alessia Ventura e Sergio Friscia, ndr) e un legame di profonda amicizia con Manila Nazzaro. So che il nostro appuntamento telefonico post puntata non mancherà mai anche quest’anno.
Hai girato l’Italia in lungo e largo: che idea ti sei fatta del paese?
È un’Italia che lotta e non molla anche nei momenti di crisi. Io ho girato l’Italia proprio in un momento storico non favorevole per il nostro paese e quindi credo di aver avuto davvero quella che è la percezione di questo paese: ti posso assicurare che negli occhi della gente nelle piazze ho visto la voglia di giocare con noi, di sorridere e anche di vincere perché noi italiani siamo un popolo forte.
Non soltanto tv, anche musica. Abbiamo visto sui social che possiedi una poderosa estensione vocale capace di realizzare dei sovracuti lirici sorprendenti mescolati ad una bellissima voce pop. Hai qualche progetto in merito?
Io ho sempre progetti.. (Ride, ndr) . Si, ho tre ottave di estensione vocale e sto studiando molto in questa direzione. Io dico sempre che il futuro spalanca le porte se si ha in tasca la chiave giusta. Vedremo…
Quindi presenti , scrivi , canti … Come si diventa un’artista a 360 gradi e come si riesce anche ad affermarsi? 
Bisogna avere avuto una madre come la mia … Mia mamma Marina, da piccina, mi ha insegnato musica e mi ha insegnato ad avere un “approccio artistico con la vita”. Mi ha fatto salire sul primo palco a 6 anni e mi ha detto “Tocca a te “. Per me è una cosa davvero seria quando tocca a me perché so che devo fare il massimo. Quando sei lì non esistono le paure di bambina, i problemi adolescenziali o quelli di donna. La determinazione è il motore del talento.
Della tua vita privata si sa molto poco. È una scelta? 
Si lo è. Mi piace avere uno spazio solo mio. Adoro le sfumature perché mi piace confondere,  ma amo la trasparenza e la spontaneità, e per questo alla fine mi piace dare un colore più deciso ad ogni sfumatura.

Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari). Fondatore e direttore della testata online Lifestyleblog.it, collabora anche per riviste nazionali e locali. Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa. Vincitore del Premio Filottete 2015 che ogni anno premia le eccellenze italiane nell'ambito dello spettacolo e del giornalismo Web & Graphic Designer con la specializzazione in Grafica 3D conseguita a Verona.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

Più Lette